menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga e contanti in centro storico, denunciati in tre

Due persone rintracciate mentre scendevano la scalinata del Pincio, in pieno pomeriggio. Un altro soggetto riconsegnato alla comuntà da dove è risultato fuggito

Non aveva documenti, ma in compenso aveva rilasciato molti 'alias'. E' finita con il riaccompagnamento presso la comunità di recupero dalla quale era fuggito qualche tempo prima, l'attività di spaccio che un ragazzo stava presumibilmente compiendo in zona universitaria.

Fermato dagli agenti durante un controllo sotto i portici di Piazza Verdi, al ragazzo sono stati trovati addosso qualche grammo di marijuana e una trentina di euro in contanti. Più difficile risalire alla sua identità, dato che il soggetto non aveva documenti con sè: costui ha dichiarato di essere un cittadino senegalese di 20 anni, ma dai rilievi dattiloscopici sono risultati diversi alias.

Data la natura esigua dello stupefacente rinvenuto, e il suo recente allontanamento da una comunità per minori, agli agenti non è rimasto altro che denunciarlo per detenzione ai fini di spaccio e ricondurlo presso i locali della casa-famiglia da cui era scappato.

Poco prima nel pomeriggio, nei pressi della scalinata del Pincio, ai giardini Margherita, era toccato ad altri due soggetti essere fermati dalla Polizia, mentre cercavano di dileguarsi alla vista degli agenti. In un cestino, dove uno dei due giovani aveva gettato un qualcosa, è stato rinvenuto un pacchetto di sigarette vuoto con all'interno una dozzina di grammi di hascish. Addosso ai due anche altra droga e un cellulare di provenienza sconosciuta.

Identificati come entrambi cittadini marocchini di 29 e 23 anni, i due sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio, e al più giovane dei due è stata anche addebitata la ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento