rotate-mobile
Cronaca

Intervento di plastica al volto, ma la sfigura: i Nas scoprono chirurga-estetista abusiva

Sequestrati macchinari e farmaci per 10mila euro. La donna aveva aperto in città da almeno due anni

Operava in città da almeno due anni, ma non aveva il titolo di studio idoneo per farlo. Così è stata scoperta e denunciata una donna di 45 anni, cittadina spagnola, per esercizio abusivo di professione medica e di lesioni personali colpose. 

La 45enne avrebbe infatti, non avendo nessun titolo abilitativo per esercitare, cagionato lesioni al volto di una sua paziente. Sono in tutto tre le operazioni di chirurgia plastica abusive, riscontrate e contestate al finto medico dai militari del NAS di Bologna, al termine di alcune indagini eseguite in collaborazione con i colleghi dell'Arma Territoriale di Ravenna, Faenza e Bologna.

Lo studio della donna era aperto da almeno due anni, secondo quanto ricostruito, ma ogni tanto la 45enne si spostava anche nella provincia di Ravenna, dove risiedeva, per alcuni appuntamenti a domicilio.

Nel corso delle operazioni di perquisizione locale e personale della finta chirurga-estetista i Carabinieri hanno sottoposto a sequestro apparecchiature elettromedicali, farmaci e dispositivi medici del valore complessivo pari a 10mila euro circa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervento di plastica al volto, ma la sfigura: i Nas scoprono chirurga-estetista abusiva

BolognaToday è in caricamento