Cierrebi, gestione provvissoria fino all'estate

L'assessore Matteo Lepore ribadisce in no all'apertura di un supermercato: "Sarebbe un errore, contiamo sui privati per la manutenzione del centro"

In attesa di capirne il futuro, al Cierrebi di Bologna sta per subentrare una nuova società, di cui fa parte la Virtus, che fino alla prossima estate dovrebbe garantire una gestione provvisoria del centro. A spiegarlo è l'assessore Matteo Lepore, rispondendo in Consiglio comunale alle interrogazioni di Federico Martelloni (Coalizione civica) e dell'ex M5s Dora Palumbo.

La società che ha gestito finora il Cierrebi è in liquidazione, afferma Lepore, e ora "sta subentrando una nuova società, che prevede il coinvolgimento principalmente della Virtus. Per ora, si sono resi disponibili a fare una gestione temporanea da qui all'estate, aprendo anche ad altre realtà, oltre che alle attività dei cittadini. Anche in questo caso ci siamo messi a disposizione per supportare questo tipo di gestione temporanea, perché pensiamo che la chiusura possa rappresentare un problema per la zona".

Ex Cierrebi: nuova protesta dei cittadini: "Tuteliamo sport, salute e bene pubblico"

L'assessore precisa però che, proprio perché si tratta di una gestione temporanea, la società "non è in grado di fare gli investimenti per le manutenzioni straordinarie che quell'impianto privato necessita". Lepore ribadisce quindi l'obiettivo del Comune di "salvaguardare il Cierrebi", ma per farlo "occorre un'operazione imprenditoriale che se ne faccia carico, perché la proprietà è privata. E noi ci mettiamo a disposizione". Il Bologna calcio, conferma Lepore, "ci ha dato un'apertura in questo senso. Aspettiamo i loro tempi, devono però trovare una modalità sostenibile per il progetto. Stiamo dialogando". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore insiste dunque sul punto principale della questione: il no della Giunta Merola alla realizzazione di un nuovo supermercato in quell'area. "Lo abbiamo ribadito più volte: è un errore - afferma Lepore - Despar nei mesi scorsi ci ha comunicato che ci avrebbe presentato un progetto più piccolo, non è vero che glielo abbiamo chiesto noi. Ma il punto politico rimane lo stesso: per noi è un errore costruire li' un nuovo supermercato". Per Palumbo, la rinnovata presa di posizione di Palazzo d'Accursio sul Cierrebi "è già un passo avanti". Martelloni dal canto suo invita a fare di più. "Fidiamoci fino in fondo di questo rapporto che la Giunta vanta col Bologna calcio - esorta il capogruppo di Coalizione civica - e mettiamolo a frutto". (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento