menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal museo, al bosco per le ceneri, alla sepoltura degli animali: ecco i progetti per i cimiteri della Certosa e Borgo Panigale

Messi in cantiere da Bologna servizi cimiteriali (Bsc), la partecipata del Comune che gestisce la Certosa e Borgo Panigale

Dal museo multimediale al giardino artistico, passando per un bosco dedicato alla dispersione delle ceneri dei defunti. Questi alcuni dei progetti in cantiere da Bologna servizi cimiteriali (Bsc), la partecipata del Comune che gestisce i cimiteri della Certosa e di Borgo Panigale.

L'amministratrice delegata di Bsc, Cinzia Barbieri, ne ha parlato in Comune presentandoil piano industriale 2020-2025. Un capitolo riguarda "la riqualificazione delle aree verdi", spiega Barbieri, puntando in particolare ad una "maggiore valorizzazione della Certosa", ad esempio con la realizzazione di un progetto di "giardino artistico".

A Borgo Panigale, invece, si conferma l'idea di individuare un'area da destinare a "bosco per la dispersione delle ceneri", senza escludere che questa pratica possa essere consentita anche tramite il seppellimento di apposite capsule.

Alla scoperta del cimitero monumentale della Certosa tra Dalla, Carducci e Morandi | VIDEO

Tra gli altri punti del piano ci sono l'inaugurazione di una nuova sede di Bsf, l'installazione di pannelli fotovoltaici nell'area non monumentale della Certosa e il cimitero degli animali: la società ha presentato un progetto al Comune. Nel complesso, tolta la manutenzione ordinaria, il valore degli investimenti previsti sul quinquienno ammonta a 8,3 milioni. Senza dimenticare che sullo sfondo c'e' l'inserimento del portico della Certosa nel dossier per la candidatura a patrimonio dell'umanità: se andrà a buon fine, spiega la vicesindaca Valentina Orioli, "diventerà un bene Unesco la Certosa stessa, nella sua parte storica".

Interventi al cimitero della Certosa

Si prevede che due dei tre piani dell'attuale obitorio (su 800 metri quadrati di superficie) vengano trasformati in un "museo multimediale" dedicato al cimitero storico della cittàò. Il progetto prevede un percorso espositivo che trasmetta la memoria della Certosa ma anche una sala convegni, con l'obiettivo di "coinvolgere sia i turisti che le scuole", afferma Barbieri. Il coinvolgimento del mondo scuola è "un aspetto che riteniamo molto importante- aggiunge Barbieri - per avvicinare i bimbi fin dalle elementari affinchè possano conoscere questo importante spazio della città", che nei piani di Bsc deve sempre più diventare uno spazio anche "dei vivi". Prevista anche la realizzazione di un nuovo "obitorio qualificato", da progettare nel 2021 e realizzare negli anni a seguire. La struttura attuale e' molto piccola e in ogni caso "avrebbe bisogno di una grossa ristrutturazione", spiega Barbieri: da qui la decisione di realizzarne una nuova, più adeguata dal punto di vista tecnologico e dell'accoglienza, che comunque "si armonizzi bene con il cimitero storico".

Interventi al cimitero di Borgo Panigale

Potenziamento dell'attività crematoria: "Abbiamo gia' ottenuto l'autorizzazione di Arpae, a giorni partiamo con il bando pubblico e auspichiamo che entro la fine dell'anno possa esserci la terza linea - spiega Barbieri - che darà grande tranquillità sia alla città che al rafforzamemnto di Bologna come punto di riferimento per il nord Italia". (dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento