Il cinema sotto le stelle fa boom di prenotazioni: già 43mila

Numeri da record per questa edizione particolare della rassegna cinematografica della Cineteca di Bologna

Foto Margherita Caprilli, Cineteca di Bologna

Il cinema sotto le stelle di Bologna vince una scommessa nell'anno più difficile: sono già 43mila gli spettatori che hanno visto le proiezioni tra piazza Maggiore e Barcarena.

È il primo bilancio, in attesa del 'Cinema Ritrovato', che la Cineteca di Bologna fa sulla manifestazione 'Sotto le stelle del cinema', quest'anno rivisitata in versione anti-covid con mascherine, posti alternati e prenotazioni obbligatorie. 

I numeri segnano già un record di presenze: 33mila spettatori in piazza Maggiore e 10mila alla Barcarena, presenze ancora più importanti in questa edizione particolare, come sottolineato ieri sera dall'assessore alla Cultura, Matteo Lepore, prima della proiezione de "Gli anni che cantano" di Filippo Vendemmiati, bellissimo documentario sullo storico gruppo bolognese 'Il Canzoniere delle Lame'.

"Una scommessa giocata con la consapevolezza di compiere un'operazione importante per la città e per il mondo del cinema – commenta alla Dire il direttore della Cineteca, Gian Luca Farinelli –, gli spettatori ci hanno premiato e ci hanno così convinti ancor più della scelta di realizzare 'Il Cinema Ritrovato' alla fine di agosto, con uno slittamento di due mesi in avanti rispetto alle date originariamente previste".

Martedì 25 infatti, avrà inizio la rassegna dedicata alle pellicole restaurate del 'Cinema ritrovato', che per la prima volta sarà a fine rassegna e non all'inizio (di solito si svolge a giugno, ndr). Nell'attesa, stasera alle 21.30 sugli schermi di piazza Maggiore e Barcarena, serata promossa da Camst, ci sarà 'Pranzo di Ferragosto', film del 2008 realizzato dall'allora emergente Gianni Di Gregorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento