Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Pupi Avati per i portici Unesco: "Salivo a San Luca con mia madre, non c'è angolo che non ricordi"

In piazza Maggiore tre serate omaggio per presentare tre film del regista restaurati dalla Cineteca di Bologna

 

Il cammino dei portici verso l'Unesco continua e mentre si attende la presentazione del dossier, il 15 settembre, stasera, intanto, il percorso della candidatura sarà presentato al pubblico del cinema in piazza Maggiore. Sul palco, insieme all'amministrazione, ci sarà Pupi Avati, uno dei componenti della Commissione nazionale per l'Unesco.

La Cineteca di Bologna omaggia infatti il regista con tre serate del cinema in piazza e Pupi Avati omaggia Bologna sostenendo la candidatura dei portici a patrimonio Unesco.  "Non c'è un angolo dei portici di San Luca che non abbia in mente - racconta - è un ricordo indelebile della mia infanzia, mia madre ogni venerdì saliva e molto spesso mi costringeva ad accompagnarla, mano nella mano, a volte anche prima di andare a scuola. È un ricordo molto tenero e commovente". 

Dossier Portici

La candidatura dei portici di Bologna  a patrimonio dell'umanità Unesco è pronta. Il dossier è redatto e pronto per le ultime correzioni. Come annuncia l'assessora Valentina Orioli, che ha la delega al Progetto di candidatura. "Ci siamo, il 15 settembre presenteremo il dossier in bozza al ministero e da lì il ministero lo trasmetterà entro settembre all'Unesco a Parigi. Poi - prosegue - ci sarà tempo fino all'inizio del 2020 per la trasmissione del dossier definitivo. A quel punto speriamo di essere la candidatura italiana del 2021". 

"Il documento finale, corposo, si aggirerà sulle 400 pagine. Al momento, si tratta di una bozza che avà ancora il tempo di essere perfezionata, avremo la possibilità di tornare a confrontarci - precisa Orioli - e soprattutto di parlare del piano di gestione, cioè l'aspetto che più interessa ai cittadini, alle associazioni, a tutti i soggetti che vivono e amano Bologna.

A settembre ci sarà un'occasione specifica per proseguire il confronto sulla candidatura: è la settimana Unesco, dal 23 a 28 settembre, in cui gli uffici saranno aperti anche per raccogliere idee sulla gestione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento