rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza Re Enzo

La Cineteca apre le porte di archivi e laboratorio: visite guidate

Dai luoghi di restauro delle pellicole all'ex cinema Arcobaleno

La Cineteca di Bologna, da sempre punto di riferimento internazionale per la conservazione e il restauro del patrimonio cinematografico, a partire dal 23 maggio, aprirà le porte dei suoi archivi e del laboratorio di restauro “L’Immagine Ritrovata”, un luogo di incontro tra sapienza artigianale e avanguardia tecnologica dove sono tornati a nuova vita i capolavori di Charlie Chaplin, Federico Fellini, Sergio Leone e persino i primi film della storia del cinema, quelli dei fratelli Lumière.

La Cineteca di Bologna diventerà così un museo diffuso che interesserà tutta la città: si potranno scoprire il Cinema Modernissimo, una sala sotterranea d’inizio Novecento in Piazza Maggiore, gli archivi conservati alla Biblioteca Renzo Renzi, da Charlie Chaplin a Vittorio De Sica e Pier Paolo Pa- solini, tutte le fasi di restauro di un film al Laboratorio e molto altro ancora.

Il progetto poggia le basi in Cineturismo, l’iniziativa promossa da Regione Emilia-Romagna, Film Commission e APT Servizi, originariamente nata per dedicare un percorso ai luoghi pasoliniani. Il programma si è poi effettivamente concretizzato in un tour speciale dedicato alla Bologna di Pier Paolo Pasolini.

A quest’ultimo sono stati affiancati altri quattro percorsi tematici, fortemente voluti da Destinazione turistica Bologna metropolitana e organizzati da Fondazione Cineteca di Bologna con il supporto di Bologna Welcome, che insieme vanno a comporre “La Cineteca di Bologna: conservare, restaurare e raccontare il cinema”. L’itinerario rientra tra le nuove proposte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cineteca apre le porte di archivi e laboratorio: visite guidate

BolognaToday è in caricamento