Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Sasso Marconi

Cuccioli di cinghiale in difficoltà, ritrovati sull'Appennino: salvi grazie a cure e coccole dei volontari

Piccolissimi, erano stati trovati da alcuni passanti spauriti e in difficoltà, soli, senza la loro mamma. Affidati alle cure del Centro di Monte Adone, oggi tornano a scorrazzare in forma nei prati

Piccoli "striati" ovvero piccoli di cinghiale di circa due settimane di vita erano stati rinvenuti lo scorso febbraio, in prossimità di una strada di collina, da alcuni passanti e da loro affidati ai volontari del "Centro di tutela e ricerca fauna esotica e selvatica" di Monte Adone.

Si tratta di quattro esemplari, due maschi e due femmine. Al momento del ritrovamento erano  in difficoltà: le loro condizioni precarie hanno portato subito a pensare che quasi sicuramente la madre fosse stata uccisa.1896964_723685394338291_1824549868_n-2

Coccolati, allattati e accuditi dai volontari del Cento, i cuccioli si sono velocemente ripresi benissimo. Famelici, venivano con pazienza allattati dai volontari ogni 3 ore. Oggi, a poco più di un mese dal loro ritrovamento "stanno tutti benissimo e crescono a vista d’occhio", racconta lo staff del Centro di Monte Adone.
Appena saranno svezzati, verranno trasferiti al sicuro in una bellissima area faunistica emiliana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuccioli di cinghiale in difficoltà, ritrovati sull'Appennino: salvi grazie a cure e coccole dei volontari
BolognaToday è in caricamento