menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Allarme cinghiali a Villanova: "In branco entrano nei cortili, abbiamo paura di uscire dalle nostre case"

C'è paura tra i residenti: "Chiediamo che le autorità competenti prendano subito provvedimenti"

Allarme cinghiali a Villanova di Castenaso. Da qualche mese infatti, una dozzina di ungulati scorazzano indisturbati tra campi coltivati e cortili. "Ogni sera dieci cinghiali sono nel mio cortile - racconta a BolognaToday Paolo Angiolini, agricoltore - In realtà è una situazione che va avanti da un anno, peggiorata nel corso del tempo. Abito a Villanova di Castenaso, in zona Fiumana e siamo partiti con l'avvistamento di tre o quattro cinghiali per arrivare dopo 12 mesi ad averne poco più di una decina. Una situazione molto pericolosa per i residenti, oltre che per le colture. Non perché ora mangiano il raccolto ma perché, di fatto, con il naso arano e rovinano tutto".

"La vera preoccupazione però è che questi animali non hanno più paura dell'uomo - sottolinea Angiolini - Se prima arrivavano di notte, adesso già verso le 19 sono nel cortile, e c'è paura a uscire o entrare in casa. Non è normale una situazione simile. Se una persona, o un anziano, passeggia con il cane non sappiamo quale possa essere la loro reazione. I cinghiali più piccoli peseranno già 40 chili, non osiamo immaginare quelli più grandi. Abbiamo già avvisato le autorità competenti , e hanno risposto che prenderanno provvedimenti, ma intanto siamo in queste condizioni. Speriamo che non succeda una tragedia prima che di dovere intervenga. Non si può vivere con la paura di uscire dalle proprie abitazioni". 

Ad aver subìto danni al raccolto invece, è Giovanni Marzaduri: "Un mese e mezzo fa i cinghiali  hanno distrutto un appezzamento di insalata- racconta - Ho immediatamente avvisato le autorità competenti della Città Metropolitana che dopo aver verificato i danni mi hanno fornito paletti e batteria per elettrificare la recinzione del campo. Da allora non ho avuto più problemi, a differenza di altri agricoltori della zona che li vedono tutti i giorni,e non è una bella situazione". 

"Questi animali non dovrebbero arrivare fin qui - incalzano invece alcuni residenti - Scendono e seguono il corso del fiume ma non è una situazione sostenibile. Ci sono persone che hanno paura a uscire da casa al mattino presto, o anche a rientrare al buio perché non sanno mai se c'è qualche cinghiale. E' capitato di averli visti dalle finestre, e alcune volte hanno anche attraversato la strada. Possono essere un pericolo  per gli automobilisti, per questo è necessario che le autorità competenti prendano provvedimenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento