menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Credit: Resistenze in Cirenaica

Credit: Resistenze in Cirenaica

8 marzo, in Cirenaica è "guerriglia odonomastica"

Resistenze in Cirenaica ha rinominato alcune delle vie del rione non dedicate a partigiani con quelli di donne antifasciste

Via de Amicis è diventata via Tolmina Guazzaloca, via Balugani via Kebedech Seyoum, via Ceneri via Adalgisa Gallarani, via Loreta via Lekelash Bayan, via Cencetti via ‘Sylvia’ Pankhurst.

Lo si può notare in Cirenaica, dove in occasione della giornata internazionale dei diritti delle donne il collettivo Ric - Resistenze in Cirenaica ha voluto omaggiare la ricorrenza con "una performance / azione di guerriglia odonomastica" intitolando e cambiando per un giorno sei nomi di strade del rione non dedicate ai partigiani caduti per la Liberazione ad altrettante donne, due partigiane bolognesi, due partigiane etiopi che hanno combattuto il colonialismo italiano e un’attivista che ha vissuto a cavallo dei due mondi. In particolare la piazzetta del mercato è stata dedicata a Violet Gibson -"la donna che attentò alla vita di Mussolini", sottolinea il collettivo- con una targa apposita. 

L'iniziativa è in rete con altre realtà e analoghe campagne si sono susseguite anche a Carpi, a Reggio Emilia, Milano, Padova e Palermo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento