Classifica università Censis: Alma Mater prima per il nono anno consecutivo

Primo posto in Italia per Unibo. Prima anche per internazionalizzazione e strutture

Anche quest'anno il Censis - Centro Studi Investimenti Sociali) - ha stilato la classifica delle università italiane, statali e non. Per il nono anno consecutivo, tra i mega-atenei, con 85.000 studenti iscritti, il primo posto lo occupa l'Alma Mater. 

L'analisi del sistema universitario italiano è redatto per categorie omogenee e per dimensione, quindi strutture, servizi erogati, internazionalizzazione e capacità di comunicazione 2.0. A questa classifica si aggiunge il ranking dei raggruppamenti di classi di laurea triennali, dei corsi a ciclo unico e, per la prima volta quest'anno, delle lauree magistrali biennali rispetto alle dimensioni della progressione di carriera e del grado di internazionalizzazione. Complessivamente si tratta di 63 classifiche, che possono aiutare i giovani e le loro famiglie a individuare con consapevolezza il percorso di formazione migliore.

Secondo Censis l'univesità di Bologna è prima per internazionalizzazione e strutture, seconda borse di studio, dopo La Sapienza, terza per comunicazione e servizi, dopo gli atenei di Padova e Torino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento