rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Piazza Santo Stefano

Abbado, i familiari con Napolitano dietro al feretro: aperta la camera ardente

Come annunciato è giunto in città il Presidente della Repubblica. In una Piazza Santo Stefano blindata ha sfilato il feretro, diretto in Basilica. Tante le autorità giunte per portare l'ultimo saluto al Maestro

Oggi il giorno dell'addio al Maestro Claudio Abbado, scomparso ieri all'età di 81 anni. Aperta intorno alle 14 la camera ardente, allestita nella Basilica di Santo Stefano, proprio a due passi dalla sua abitazione. La Piazza è già gremita e la serpentina che porta al feretro è lunghissima e piena di affetto (GUARDA IL VIDEO).

Come annunciato è giunto in città il Presidente Giorgio Napolitano, in qualità non solo in veste istituzionale, ma soprattutto in qualità di amico di vecchia data ed estimatore. Il Capo dello Stato è arrivato in piazza Santo Stefano con la moglie, in tarda mattinata. Ha prima portato le sue condoglianze ai familiari in forma privata, poi verso le 13.15 ha seguito il feretro del Maestro, che scortato dai familiari ha raggiunto la chiesa. Quindi Napolitano ha lasciato la chiesa e si è diretto verso Corte Isolani.

In piazza Santo Stefano  i preparativi si sono svolti a ritmi frenetici dalla prima mattinata. Alle ore 14 già in fila, i primi affezionati,  per portare il loro omaggio al Maestro.

Tanti i volti noti, che sono già giunti in Santo Stefano: la presidente della Provincia di Bologna, Beatrice Draghetti, l'ex sindaco Sergio Cofferati. Tra i primi anche l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo, e l'assessore al welfare Amelia Frascaroli.  Con loro il vicepresidente della Provincia Giacomo Venturi. Presente anche la presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Palma Costi.

In Basilica anche il ministro dei Beni culturali Massimo Bray, che si è impegnato a tutelare l'orchestra fondata dal Maestro Abbado: "Lavoreremo - ha detto - alla migliore soluzione perché prosegua l'esperienza dell'Orchestra Mozart". Proprio qualche giorno fa, con l'aggravarsi delle condizioni di salute del Mestro, era giunto l'avviso dello stop alle esibizioni per l'Orchestra, gravata da problemi di carattere economico.

Claudio Abbado: personalità e tanti cittadini per l'addio al Maestro

CAMERA ARDENTE E NIENTE FIORI. Allestita nella Basilica di Santo Stefano dalle ore 14 a mezzanotte di oggi,  e domani,  22 gennaio, dalle 8.30 a mezzanotte. Non fiori o necrologi, ma donazioni al centro di ematologia e oncologia pedriatica di Bologna (Iban IT 87 E 0200802474000103019755 - Codice BIC UNCRITMM) e alla casa circondariale Dozza "Giovanni Nicolini" (Iban IT78 W063 8536 7900 7400 0048 43S e coordinata bancaria internazionale BIC CRBOIT2B), ha annunciato la famiglia, come lo stesso Maestro avrebbe espresso.

Santo Stefano, i preparativi per l'ultimo saluto al Maestro Abbado

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbado, i familiari con Napolitano dietro al feretro: aperta la camera ardente

BolognaToday è in caricamento