rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Piazza dei Martiri

Cleptomane 60enne rilasciata dopo furto in negozio sportivo

Ha rubato felpe, pantaloni e magliette per oltre 500 euro al negozio sportivo di Piazza dei Martiri. La donna è stata rilasciata perchè affetta da cleptomania

Una donna sessantenne di Cervia ha derubato lo store sportivo di Piazza dei Martiri per oltre 500 euro fra felpe, maglie e pantalocini. Pizzicata dal responsabile del negozio con la refurtiva, dalla quale aveva staccato l'anti-taccheggio rovinando molti dei capi presi, la donna si è scoperto avere diversi precedenti, ma anche una certificazione per disturbo bipolare e cleptomania. E' stata disposta la scarcerazione.

LA CLEPTOMANIA. Questa malattia di solito si manifesta episodicamente, con fasi acute e periodi di ianattività.  Coloro che ne sono affetti adducono, di solito, come giustificazione per il loro gesto una insoddisfazione personale, ma le cause sono però più profonde e persino le spiegazioni sono varie. La psichiatria la definisce un'ossessione, poiché il peso di questo pensiero fisso sarebbe talmente invadente da bloccare qualunque altro principio ideativo. Il malato viene inquadrato come una persona capace di intendere, ma mai di volere, visto che si renderebbe conto, abitualmente, del gesto che commette e anche delle conseguenze a cui va incontro, ma nonostante questo, la spinta ad agire, e quindi la "gratificazione" del gesto gli sembrerebbero, ugualmente, superiori ad ogni opposizione.
La psicoanalisi, invece, risale ad un senso di colpa inconscio che potrebbe attivare stati depressivi e di angoscia; secondo questa spiegazione del fenomeno, le cause del gesto sarebbero da ricercare soprattutto nel desiderio della punizione, che diverrebbe quindi un atto compensatorio risollevante.[1]
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cleptomane 60enne rilasciata dopo furto in negozio sportivo

BolognaToday è in caricamento