Controlli covid, clienti stipati e scarsa igiene nel privé: proprietario nei guai

Tutti seduti e stipati all’interno di una sala da pranzo. Trovati anche ragnatele e scarafaggi nel locale cucina

Foto archivio

Il titolare di un club privé in provincia di Bologna è finito nei guai dopo l'intervento nei locali dei Carabinieri della Stazione di Altedo che hanno rilevato il mancato rispetto delle disposizioni previste dalla normativa sanitaria anti-covid, tra cui l’assenza del distanziamento tra i clienti, seduti e stipati all’interno di una sala da pranzo.

Non solo. Altre irregolarità all’interno dei locali sono state rilevate dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Bologna che durante l’ispezione del locale hanno constatato la mancata applicazione della procedura di autocontrollo H.A.C.C.P. legata alla lotta agli infestanti, infatti erano presenti ragnatele, aracnidi e scarafaggi nel locale cucina. Durante il controllo del locale, anche i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bologna sono intervenuti assieme ai militari di Altedo per verificare la parte burocratica relativa ai dipendenti che lavorano nel club.

Controlli mascherine ed esercizi pubblici

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna, durante i controlli del territorio per verificare il rispetto delle norme e dei comportamenti da tenere per evitare la diffusione del coronavirus, hanno sanzionato una decina di persone a Bologna, Anzola Emilia e Casalecchio di Reno, dove i hanno identificato e sanzionato i cittadini che passeggiavano senza indossare la mascherina di protezione.

Nuovo Dpcm, Merola: "Chiusure parziali per evitare quelle totali, tavolo permanente in prefettura" 

L’attività dei militari per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, è proseguita all’interno di un centinaio di esercizi pubblici e nei pressi degli istituti scolastici, per verificare il rispetto del distanziamento degli studenti in entrata e in uscita dalla scuola. In particolare, sono stati verificati, unitamente alla Polizia Locale, gli accessi negli istituti scolastici di Castel Maggiore, Casalecchio di Reno e Crespellano e durante i controlli, non sono state riscontrate irregolarità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento