Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centrale di smistamento a Valsamoggia: sequestrati 15 kg di eroina e cocaina, 6 arresti |VIDEO

Sgominata banda di ovulatori. Lo stupefacente avrebbe fruttato sul mercato oltre 2.500.000 di euro

 

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna hanno arrestato sei persone di nazionalità nigeriana trovati in possesso di circa 15 chilogrammi tra cocaina ed eroina.

I militari del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Bologna, dopo appostamenti e pedinamenti, hanno nella provincia bolognese una vera e propria centrale di smistamento della droga. L’intervento dei finanzieri, dopo un breve inseguimento, ha permesso di trarre in arresto 6 ovulatori nigeriani.

Uno aveva nascosto 38 ovuli in un berretto, mentre gli altri ne avevano ingeriti, come appurato dagli accertamenti medico-strumentali, 53.

Blitz dei Finanzieri 

Le Fiamme Gialle hanno fatto anche irruzione in uno stabile della zona industriale nel comune di Valsamoggia, dove sono stati trovati ulteriori 1.114 ovuli di cocaina ed eroina e 15.450 euro in contanti. I 6 cittadini nigeriani sono stati tratti in arresto e accompagnati alla Dozza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Come rende noto la Guardia di Finaza, lo stupefacente rinvenuto avrebbe fruttato sul mercato oltre 2.500.000 di euro.

L’attività, rientrante nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in campo dalla Guardia di Finanza bolognese e di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, testimonia l’impegno del Corpo volto, da un lato alla tutela della salute dei cittadini e, dall’altro, al contrasto di uno dei più proficui canali di approvvigionamento di capitali delle organizzazioni criminali, ponendosi quale sicuro punto di riferimento per la collettività.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento