Cronaca

"Coca express", consegne in tempo reale: arrestato pusher, in garage 1.2kg di droga

Partiva dal suo appartamento di San Lazzaro in motorino per rifornire i clienti, sempre gli stessi da anni, e variegati: tra loro dalle casalinghe ai bancari. Era molto ricercato: arrivava anche a 10 consegne giornaliere, guadagnando 90/100 euro per ciascuna. L'attività andava avanti almeno dal 2006

La cocaina sequestrata in garage

Partiva dal suo appartamento di San Lazzaro in motorino per rifornire di cocaina i suoi clienti, sempre gli stessi da anni, numerosi e molto variegati: dalle casalinghe ai bancari, poi artigiani, agenti di commercio, impiegati, cuochi, ecc.

Il pusher - un bolognese di 32 anni - era molto ricercato nella zona: riusciva ad effettuare tra le 6 e le 10 consegne giornaliere, guadagnando per ciascuna circa 90/100 euro, tanto il costo di una dose. L'attività - costante - andava avanti almeno dal 2006 ed è stata stroncata solo poco tempo fa, dopo una lunga indagine portata avanti dalla IV sezione della Squadra mobile della Polizia di Stato.
L'uomo è stato arrestato in flagranza, mentre rientrava a casa da una delle solite consegne: fermato dagli agenti è stato sottoposto a perquisizione domiciliare, e nel garage è stata rinvenuta e sequestrata una partita da 1.2 kg di cocaina. Il 32enne è così stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed è tutt'ora recluso nel carcere della Dozza.

In questi giorni le forze dell'ordine hanno finito di ricomporre tutti i tasselli di quella che descrivono come 'un'attività sorprendente per la cadenza giornaliera e costante, nonchè per la velocità con cui venivano effettuate le consegne dello stupefacente'. Si parla di rifornimenti quasi in tempo reale. Le modalità erano sempre le medesime. I clienti contattavano il pusher via sms, chiedendo un incontro. L'uomo partiva a bordo di uno scooter e consegnava la cocaina ai vari domicili, o nelle immediate vicinanze. Dopo le ricostruzioni della Polizia - che ha sentito diversi habituè riforniti dallo spacciatore - si contano almeno 17 clienti abituali, molti dei quali si rivolgevano allo stesso soggetto - con cadenza settimanale - dal 2006 o poco dopo. Il 'giro d'affari' dell'attività illecita è stato stimato dalle forze dell'ordine per un valore di oltre i 110 mila euro. Si ipotizza che siano stati "piazzati" negli anni almeno 1.2kg di cocaina, mentre altrettanta è stata rinvenuta ancora nelle disponibilità del soggetto. Ancora in via di accertamento sono, invece, le modalità con le quali il pusher a sua volta si riforniva dello stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coca express", consegne in tempo reale: arrestato pusher, in garage 1.2kg di droga

BolognaToday è in caricamento