menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto repertorio

foto repertorio

Spauracchio "cocaina nera", scatta sequestro in via Maroncelli

Sequestrata marijuana e anche una strana polverina scura, che - sulle prime - aveva l'aria di essere lo stupefacente che spopola in alcune località turistiche alla moda

Sequestrate alcune dosi di marijuana e anche una strana polverina scura, che aveva l'aria di essere la famosa 'cocaina nera', invece si è rivelato un intruglio innocuo. E' successo ieri in via Maroncelli.

Da quanto si apprende, durante un servizio di controllo, i carabinieri hanno fermato un cittadino nigeriano di 26anni, che dinnanzi ai militari avrebbe perso le staffe, arrivando a sferrare calci e pugni.

Una volta riportato alla calma, il 26enne è stato tratto in arresto e perquisito. L'uomo  è stato trovato in possesso di marijuana, pari a 85 grammi e di un involucro contenente una polverina scura,  a prima vista  compatibile con la cosiddetta 'cocaina nera', ovvero la sostanza stupefacente che spopola in alcune località turistiche alla moda.

La sostanza sequestrata è stata fatta analizzare e non è risultata essere droga, ma un intruglio probabilmente a base di zucchero, che forse sarebbe stato spacciato ad ignari acquirenti come stupefacente.

Cosa contiene la cocaina nera, la droga che beffa i narcotest

Risalgono a circa due anni i primi sequestri di "cocaina nera" in Italia. Si tratta di un tipo di 'coca' ottenuta mescolando particelle magnetiche nere di ferro e potassio tiocianato, un procedimento che permette alla sostanza di cambiare colore e odore e la rende non rintracciabile al fiuto dei cani e, tantomeno, con l'utilizzo dei narcotest di vecchia generazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento