Cronaca Via dell'Arcoveggio

Droga, all'Arcoveggio maxi sequestro da mezzo chilo di cocaina

Corriere fermato all'uscita del casello autostradale. Lo stupefacente era nascosto all'interno di un vano ricavato dietro il quadro contachilometri. Due in manette

Sei arresti e oltre mezzo chilo di droga sequestrata, tra di cocaina e hashish. E' il bilancio dell'attività antidroga condotta negli ultimi giorni dai carabinieri nel capoluogo felsineo.

DAI 'PICCOLI' PUSHER NEI PARCHI E IN ZONA UNIVERSITARIA. L’altra mattina una pattuglia di militari, impiegata in uno specifico servizio nei pressi del Parco della Montagnola, ha arrestato in flagranza di reato un tunisino 40enne, incensurato, residente a Trezzano Rosa (MI) e un marocchino 25enne, senza fissa dimora, sorpresi mentre offrivano hashish ai passanti. Più tardi, intorno alle ore 18.30, in un’altra zona 'calda' in città per il traffico di droga -  via del Pratello - un 25enne di Cento (FE) è stato sorpreso a spacciare hashish. Il servizio antidroga ha dunque proseguito al setaccio della zona universitaria, sorprendendo un algerino 41enne che offriva 'fumo' agli studenti.

AL MAXI SEQUESTRO AL CASELLO ARCOVEGGIO .Ma il sequestro maggiore è avvenuto ad opera di una pattuglia di Bologna Borgo Panigale, che ha arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e in concorso tra loro P.V., 50enne, nato a Matera, residente a Pianoro (BO) e B.A., 20enne, nato in Marocco, residente a Bologna. (VIDEO DELL'OPERAZIONE)

I due sono stati intercettati all’uscita del casello autostradale di Bologna Arcoveggio a bordo di una Citroen C3. Il conducente, al momento del controllo, sembrava stranamente nervoso e infastidito dalla presenza delle Forze dell’Ordine che, considerato l’atteggiamento e gli specifici precedenti di polizia per stupefacenti di P.V., hanno deciso di effettuare una perquisizione personale e veicolare. Il sospetto dei militari ha trovato conferma nel rinvenimento di un “panetto di 541,68 grammi di cocaina” racchiuso in un involucro in cellophane. La sostanza stupefacente era stata nascosta all’interno di un vano ricavato dietro il quadro contachilometri della vettura. I due sono quindi stati arrestati e condotti alla casa circondariale della Dozza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre sono in corso le indagini necessarie a chiarire l’origine e la destinazione del consistente quantitativo di droga rinvenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, all'Arcoveggio maxi sequestro da mezzo chilo di cocaina

BolognaToday è in caricamento