menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insediato il nuovo Questore Ignazio Coccia: 'Città complessa, ma amo le sfide difficili'

Oggi le 'presentazioni ufficiali' alla stampa: "Non sono uno che parla molto, credo in un rapporto serio con gli organi di informazione, si può fare un buon lavoro sia come giornalista che come poliziotto"

Si è insediato oggi il nuovo questore di Bologna Ignazio Coccia, che subentra a Vincenzo Stingone. Oggi negli uffici della Questura le 'presentazioni ufficiali' alla stampa: "Non sono uno che parla molto, nè mi piace intervenire su ogni argomento - ha detto - mi vedrete poco nelle conferenze stampa, ma credo in un rapporto serio con gli organi di informazione nel reciproco rispetto delle esigenze e dei ruoli, si può fare un buon lavoro sia come giornalista che come poliziotto".

Coccia si è detto molto contento di essere a Bologna, dove non ha mai prestato servizio: "Non ho ancora impressioni sulla città, non ho mai lavorato in Emilia, sono venuto a Bologna solo per specifiche esigenze legate all'incarico che avevo fino a due anni, come direttore del servizio antiterrorismo". Sede di una Digos "prestigiosa" ha definito la città "articolata, ma mi è sempre piaciuto confortarmi con sfide difficili". Coccia ha ricordato il complesso e variegato panorama dell'antagonismo e, come in molte città, la criminalità diffusa e le esigenze abitative.

Ora lo attendono una serie di incontri protocollari: si è già confrontato con il suo predecessore Vincenzo Stingone per una "informale passaggio di consegne" e incontrerà il sindaco e il prefetto, poi passerà a verificare tutto quanto è da perfezionare o le azioni da rendere più incisive: "Anche Bologna è una realtà in divenire".

CURRICULUM VITAE. Nato a Chieti il 30 settembre del 1955, napoletano di adozione, dopo la laurea in giurisprudenza all'Università Federico II° di Napoli, nel 1980 è entrato in Polizia e assegnato a un commissariato di Roma. Nel 1984 è stato trasferito nella questura di Milano dove ha ricoperto diversi incarichi fino alla promozione a Primo Dirigente della Polizia di Stato nel 1998. Destinato nuovamente alla Questura di Milano, ha svolto le funzioni di Vice Questore Ispettore e successivamente la funzione di Capo di Gabinetto. A partire dal 2004, nella stessa sede, ha diretto la Digos, portando a termine indagini di polizia di rilievo nazionale.

Nel 2007 il trasferimento a Roma alla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione della quale, l'anno successivo, dopo la promozione a Dirigente Superiore, ha assunto l'incarico di Direttore del Servizio Centrale Antiterrorismo, coordinando operazioni di contrasto al terrorismo interno e internazionale di significativo rilievo. Da luglio a dicembre 2013 e' stato chiamato alla Segreteria del Capo della Polizia. Dal 2 gennaio del 2014 è stato Questore di Padova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

social

Crostatina ai lamponi senza glutine: la ricetta di Ernst Knam

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento