rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Galileo Galilei

Insediato il nuovo Questore Ignazio Coccia: 'Città complessa, ma amo le sfide difficili'

Oggi le 'presentazioni ufficiali' alla stampa: "Non sono uno che parla molto, credo in un rapporto serio con gli organi di informazione, si può fare un buon lavoro sia come giornalista che come poliziotto"

Si è insediato oggi il nuovo questore di Bologna Ignazio Coccia, che subentra a Vincenzo Stingone. Oggi negli uffici della Questura le 'presentazioni ufficiali' alla stampa: "Non sono uno che parla molto, nè mi piace intervenire su ogni argomento - ha detto - mi vedrete poco nelle conferenze stampa, ma credo in un rapporto serio con gli organi di informazione nel reciproco rispetto delle esigenze e dei ruoli, si può fare un buon lavoro sia come giornalista che come poliziotto".

Coccia si è detto molto contento di essere a Bologna, dove non ha mai prestato servizio: "Non ho ancora impressioni sulla città, non ho mai lavorato in Emilia, sono venuto a Bologna solo per specifiche esigenze legate all'incarico che avevo fino a due anni, come direttore del servizio antiterrorismo". Sede di una Digos "prestigiosa" ha definito la città "articolata, ma mi è sempre piaciuto confortarmi con sfide difficili". Coccia ha ricordato il complesso e variegato panorama dell'antagonismo e, come in molte città, la criminalità diffusa e le esigenze abitative.

Ora lo attendono una serie di incontri protocollari: si è già confrontato con il suo predecessore Vincenzo Stingone per una "informale passaggio di consegne" e incontrerà il sindaco e il prefetto, poi passerà a verificare tutto quanto è da perfezionare o le azioni da rendere più incisive: "Anche Bologna è una realtà in divenire".

CURRICULUM VITAE. Nato a Chieti il 30 settembre del 1955, napoletano di adozione, dopo la laurea in giurisprudenza all'Università Federico II° di Napoli, nel 1980 è entrato in Polizia e assegnato a un commissariato di Roma. Nel 1984 è stato trasferito nella questura di Milano dove ha ricoperto diversi incarichi fino alla promozione a Primo Dirigente della Polizia di Stato nel 1998. Destinato nuovamente alla Questura di Milano, ha svolto le funzioni di Vice Questore Ispettore e successivamente la funzione di Capo di Gabinetto. A partire dal 2004, nella stessa sede, ha diretto la Digos, portando a termine indagini di polizia di rilievo nazionale.

Nel 2007 il trasferimento a Roma alla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione della quale, l'anno successivo, dopo la promozione a Dirigente Superiore, ha assunto l'incarico di Direttore del Servizio Centrale Antiterrorismo, coordinando operazioni di contrasto al terrorismo interno e internazionale di significativo rilievo. Da luglio a dicembre 2013 e' stato chiamato alla Segreteria del Capo della Polizia. Dal 2 gennaio del 2014 è stato Questore di Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insediato il nuovo Questore Ignazio Coccia: 'Città complessa, ma amo le sfide difficili'

BolognaToday è in caricamento