menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piccoli lavori e merce griffata a prezzi stracciati: Codancons mette in guardia contro le 'truffe estive'

Lavori di manutenzione stradale e di aree private o abbigliamento firmato quasi 'regalato'. Ecco le nuove tecniche truffaldina dell'estate 2016

Società fittizie incaricate di effettuare dei lavori di manutenzione stradale e di aree cortilive private, si presentano senza appuntamento ai proprietari di case la cui area cortiliva appare in condizioni di dover essere rimessa a nuovo, data la presenza di buche o avvallamenti dell’asfalto, proponendo contestualmente di effettuare i lavori di ripristino a costo quasi zero, affermando che tale opportunità deriva dalla necessità di utilizzare del materiale rimasto in eccesso dai lavori realizzati in altri cantieri nelle immediate vicinanze.

Si tratta di nuovi tentativi di truffa e Codacons mette in guardia i cittadini dopo aver ricevuto diverse segnalazione in questi mesi estivi dalla provincia di Bologna, ma anche da Rimini. 

Nei casi segnalazi all'associazione consumatori "utilizzano la nota tattica volta a cogliere di sorpresa il cittadino il quale sino a quel momento era in altro impegnato - quindi con un livello di attenzione più basso di quello che si ha solitamente quando si contratta volontariamente un lavoro che si è progettato da tempo di realizzare -  e, ritenendo di trovarsi davanti ad un’effettiva possibilità di risparmio di fronte alla proposta 'non voglio nulla per il materiale da utilizzare, mi paghi qualcosa a tuo piacere per gli operai e null’altro', accetta in buona fede la proposta così fomulatagli", si legge nella nota a firma del Presidente Regionale Bruno Barbieri. 

Naturalmente chi si propone di fare i lavori, si presenta in qualità di ingegnere o geometra, naturalmetne con nome e dati fiscali falsi, poi riportati anche sull'attestazione di pagamento rilasciata a fine lavori. Per fare un piccolo “rattoppo” di buche nell’asfalto del cortile viene utilizzato un autoarticolato, carico di bitume "con 12 operai pronti a eseguire i lavori, non volendo sentire ragioni di limitare il lavoro a quanto pattuito, né tantomeno di sospenderlo, intimidendo di fatto il povero proprietario che, timoroso di azioni lesive che questi robusti operai potrebbero arrecare a lui o alla famiglia, accetta torto collo di pagare: non qualche centinaio di euro al massimo (come si era proposto), bensì diverse migliaia di euro, dovendo provvedere al pagamento seduta stante con l’emissione di un assegno, che verrà incassato non più di un’ora dopo"

'ABBIGLIAMENTO GRIFFATO A PREZZI STRACCIATI'. Codacons segnala anche un'altra tecnica fraudolenta: probabilmente prendendo i dati informativi e personali sui social network, la vittima predestinata viene seguita e intercettata da falsi rappresentanti di abbigliamento - che si spacciano per figli di persone conosciute dalla vittima - al fine di far diminuire il livello di guardia che ciascuno di noi ha nei confronti di possibili truffatori.  

"In questo caso, la truffa prevede, dopo il contatto e la presentazione con falso nome, la proposta di omaggiare ad un vecchio amico o collaboratore del padre un capo di abbigliamento apparentemente di marca, tra cui giacche o pantaloni, che il truffatore porta con sé nel bagagliaio dell’auto, per poi passare - dopo aver fatto provare tali capi alla vittima - ad insistere perchè questa ne prenda altri, i quali gli vengono offerti a prezzi presuntivamente stracciati. Al termine della trattativa, che porta quasi sempre il malcapitato a restare vittima di un approccio quasi ipnotico (anche grazie ad un senso di rispetto e di stima nei confronti della persone conosciuta, di cui il truffatore si spaccia come figlio), che lo porta a corrispondere un prezzo per quegli “omaggi”, il quale si rivelerà ancora più alto rispetto al valore reale. Ne consegue che, nel migliore dei casi, se la vittima si rifiuta di pagare vengono praticati costi più bassi di quelli normali, ma verificandosi così un acquisto che il malcapitato non aveva alcuna intenzione di effettuare sino a qualche minuto prima" conclude Codacons. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento