rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca

Codici bianchi in ambulatorio, Anaao: "Si iniziano ad affrontare le criticità"

La novità da settembre

"Da oggi (ieri ndr) si iniziano ad affrontare le criticità dei Pronto soccorso". L'Anaao-Assomed benedice l'avvio in Emilia-Romagna degli ambulatori per i codici bianchi: esprime "soddisfazione per l'ascolto ricevuto e l'impegno a dare corso il più capillarmente possibile a quanto siglato la primavera scorsa".

Bene dunque gli ambulatori per la gestione dei codici 'minori', affidato a medici esterni al Dipartimento di Emergenza urgenza. Ma Anaao evidenzia anche "un riconoscimento economico dell'extra lavoro dei colleghi del Ps da parte della Regione che si impegna ad intervenire con propri fondi, al pari di altre realtà ed in risposta alla condizione straordinaria che si è venuta a creare. Gli specialisti non si trovano, ma il carico assistenziale è notevole e non affrontabile se non a prezzo di enormi sacrifici che devono essere valorizzati. Una forma di ringraziamento per quanto stanno quotidianamente affrontando".

Si avviano "modifiche operative che richiederanno un importante lavoro di squadra con tutti gli attori in campo in ambito sanitario, per ridurre da una parte gli accessi dei pazienti che devono essere ricoverati e per favorirne la dimissione protetta al domicilio; così come per facilitare l'accesso dei cittadini alle cure necessarie. Non è la panacea, ma il sistema è in movimento e non saremo certo noi ad arrestarlo. Solo insieme possiamo fare la differenza", conclude l'Anaao in una nota. 

Riduzione liste d'attesa, Regione e Aiop siglano protocollo d'intesa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codici bianchi in ambulatorio, Anaao: "Si iniziano ad affrontare le criticità"

BolognaToday è in caricamento