menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Colata Idice", chiesti al Comune 47 mln di danni: "Suona come una minaccia"

Si parla di un indennizzo da 47 milioni, che le imprese reclamerebbero dopo lo stop al progetto che avrebbero dovuto eseguire. Legambiente: "Richiesta folle, suona come una minaccia verso le amministrazioni Comunali che dovessero decidere di bloccare progetti di speculazione edilizia sui loro territori"

Per la decisione di cancellare l'investimento e la cosiddetta ''colata'' di Idice dal piano regolatore, Conti è finita nel mirino dei costruttori, che hanno fatto ricorso al Tar presentando una richiesta di risarcimento danni milionaria a carico del Comune di San Lazzaro. Si parla di un indennizzo  da 47 milioni, che le imprese reclamerebbero.

La richiesta degli attuatori del comparto  dopo lo stop ai 600 alloggi viene definita "folle" da Legambiente, che aggiunge: "Suona come una minaccia verso tutte le amministrazioni Comunali che dovessero decidere di bloccare progetti di speculazione edilizia sui loro territori". 

Così l'associazione ambientalista ha deciso di a mettere a disposizione dell’amministrazione sanlazzarese, qualora fosse necessario, i propri legali per supportare il Comune. Oltre a questo, l’associazione si dice" pronta ad iniziare una campagna pubblica di raccolta fondi per sostenere le eventuali spese processuali sostenute dal Comune di San Lazzaro a seguito della causa intentata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento