menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Annullato il convegno sulla Siria: 'L'università sa da dicembre 2016 dell'evento"

Link alla mano Azione Universitaria, l'associazione degli studenti di destra, oggi rende note le procedure di richiesta all'Alma Mater, dopo le contestazioni di ieri

Azione Universitaria, l'associazione degli studenti di destra, oggi rende note le procedure di richiesta all'Alma Mater, dopo la giornata "calda" di ieri in via Zamboni, per le contestazioni dei collettivi Cua e Hobo al convegno sul conflitto siriano, e le posizioni, rese note in un comunicato a firma della Preside di Giurisprudenza e del Direttore del dipartimento. 
"Riteniamo di dover precisare che tale decisione è anche derivata dall’aver constatato che il seminario promosso da Azione Universitaria in data odierna non corrisponde nei contenuti pubblicizzati a quanto autorizzato", mentre Azione Universitaria, link alla mano, fa sapere di aver richiesto di tenere una serie di incontri sul diritto internazionale "quindi uno sulla questione Mediorientale (Siria) con relatori tra i quali Stefano Cavedagna e un giornalista di Eurasia. L'università sa da dicembre 2016 che avremmo fatto l'evento" sotto il titolo "Global Mindset". 

Come già dichiarato ieri dalla segretaria di Azione Universitaria Dalila Ansalone, contattatada Bologna Today, tutto sarebbe stato fatto "in piena regola" non "tradendo" nessuno "men che meno la facoltà di Giurisprudenza o le sue figure apicali. Anzi, ci sentiamo purtroppo traditi noi che, nonostante da 11 anni (2006) siamo un'associazione riconosciuta, ci vediamo togliere gli spazi che abbiamo diritto di chiedere per le attività in favore di tutti gli studenti". Infatti ieri la Preside di facoltà Nicoletta Sarti aveva detto di essersi sentita "ingannata". 

Non sarebbe la prima volta: "Capitò una cosa simile quando Sinistra Universitaria a dicembre scorso decise di fare un convegno sul referendum costituzionale. Gli antagonisti disturbarono l'evento e lo impedirono. Sinistra Universitaria, per quanto a noi opposta come idea, è un'associazione riconosciuta da tempo. Se fa tutto secondo le regole deve essere tutelata. Auspichiamo pertanto che le principali associazioni studentesche, mi riferisco in particolare a quelle rappresentate nei consigli accademici (Azione Universitaria, Student Office e Sinistra Universitaria) prendano le distanze da quanto accaduto e chiedano agli organi dell'Università di tutelare chi fa il suo compito nel totale rispetto delle regole. Altrimenti passa il messaggio che vince solo chi porta avanti l'illegalità, a scapito dei tanti giovani volontari che vogliono rendere l'Università la culla della cultura e del sapere". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento