Coronavirus, il Comune di Bologna: "Governo decida su obbligo mascherine"

A dirlo, l'assessore alla Sicurezza Alberto Aitini

Anche il Comune di Bologna vuole l'obbligo di mascherina. Anche perché, dopo la prima fase dell'emergenza, ora "sta iniziando un acquisto garantito" per la popolazione. Ma a deciderlo deve essere il Governo a livello nazionale, garantendo al tempo stesso facilità di approvvigionamento e "prezzi bloccati".

La pensa così Alberto Aitini, assessore alla Protezione civile del Comune di Bologna, che fa il punto sulle mascherine oggi in Consiglio comunale in risposta all'interrogazione della dem Elena Leti. Con l'avvio della fase 2, afferma l'assessore, "è auspicabile che il Governo decida per l'obbligo di utilizzo delle mascherine per tutta la popolazione. È chiaro che questo deve prevedere la possibilità di reperirle con grande facilità, dalle farmacie o dalla grande distribuzione, e soprattutto di reperirle a prezzi bloccati, fissi e calmierati nella maggior parte dei punti vendita possibili".

Quindi, insiste Aitini, "è fondamentale che, nel momento in cui il Governo prenderà questa decisione, che io auspico, che ci sia l'obbligo per tutti per un determinato periodo di portare la mascherina, è però prima fondamentale che il Governo garantisca la possibilità di reperirle e sopratutto che garantisca la possibilità di reperirle a prezzi fissi, ovvero bassi, per tutta la popolazione".

Al momento, aggiunge Aitini, a Bologna "il reperimento dei dispositivi di protezione tramite le farmacie, le parafarmacie e da alcuni giorni anche nella grande distribuzione è positivamente avviato. Quindi stiamo uscendo da questa fase emergenziale e stiamo entrando in una fase dove le mascherine sono più facilmente reperibili. Anche in termini di prezzi, per fortuna, sta iniziando un acquisto 'garantito' per una fascia sempre più larga della popolazione", segnala l'assessore. (Dire)

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 23 aprile, Venturi: "Ancora una significativa diminuizione dei casi attivi"

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 23 aprile: a Imola zero positività e decessi

Coronavirus, siglata ordinanza: Medicina si riallinea al resto del territorio e via a nuove misure in tutta la Regione

Coronavirus, Hera studia acque di scarico con l'Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus, Ausl: "26 deceduti nella casa di riposo, 7 tamponi positivi"

Coronavirus, Emilia-Romagna a sportivi: "Ancora 10 giorni di pazienza, a maggio sport all'aperto"

Coronavirus, bar e ristoranti: "Riapertura? Sarà come un lungo agosto"

Oltre l'emergenza: il sindaco nomina esperti per "ripensare Bologna" 

Fase 2, ripartenza imprese: la proposta della Regione al Governo

Cosa ci lascerà questa quarantena? La lezione dei bambini | VIDEO

Coronavirus, ecco il piano della Regione per le residenze anziani e contagi domestici

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento