rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Gay, dal 15 settembre a Bologna possibile la trascrizione dei matrimoni celebrati all'estero

Merola ha emanato la direttiva: per la trascrizione basta il modulo disponibile allo Stato Civile-Ufficio Matrimoni o scaricabile dal sito Iperbole.

Dal 15 settembre via libera alla trascrizione del matrimonio celebrato all'estero tra persone dello stesso sesso: lo ha deciso il Comune di Bologna con una Direttiva emanata ieri dal sindaco Virginio Merola. E' così deciso che i matrimoni celebrati fuori dal territorio italiano fra persona dello stesso sesso potranno essere trascritti nei registri di stato civile del nostro Comune.

La trascrizione può essere richiesta con un'istanza in bollo rivolta al sindaco, redatta su apposito modulo da ritirarsi presso lo Stato Civile-Ufficio Matrimoni, o scaricabile dal sito Iperbole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay, dal 15 settembre a Bologna possibile la trascrizione dei matrimoni celebrati all'estero

BolognaToday è in caricamento