menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero clima, Comune convoca XR: "Stavolta vogliamo i fatti"

Da una settimana un attivista digiuna in piazza Re Enzo per sollecitare Palazzo D'Accursio

Lo sciopero della fame di Daniele Quattrocchi alla fine ha fatto breccia. La vicesindaco e assessore all'Ambiente del Comune di Bologna, Valentina Orioli, ha inviato oggi una mail agli attivisti del movimento 'Extinction Rebellion', proponendo un incontro per giovedì prossimo, 10 settembre, alle 15.

La mano tesa della Giunta Merola, come riporta l'agenzia Dire, arriva allo scoccare del settimo giorno di digiuno da parte del giovane che esorta il Comune ad adottare la delibera attuativa legata alla dichiarazione di emergenza climatica approvata ormai un anno fa.

Da una settimana Quattrocchi staziona infatti davanti a Palazzo Re Enzo, portando avanti la sua protesta. E proprio oggi in Consiglio comunale sono arrivati segnali di sostegno alla sua lotta sia da Coalizione civica, che ha aderito alla staffetta per far proseguire lo sciopero della fame, sia dal Pd, che ha spinto la Giunta a riallacciare i rapporti con XR. In ogni caso però, "Daniele a questo giro non si ferma a caso, ma si fermerà solo con una delibera di giunta - annuncia uno dei rappresentanti di Xr Bologna - quindi, se l'assessora Orioli giovedì s'impegnerà con una delibera di giunta urgente ci fermiamo, altrimenti si continua".

L'anno scorso infatti, il Consiglio comunale di Bologna aveva approvato una Dichiarazione di emergenza climatica anche a seguito dello sciopero della fame dell'attivista Filippo Guerini; ma questa volta Xr Bologna non si fermerà solo per delle 'promesse', ma chiede fatti concreti al Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento