Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Con "Cybersummer" a scuola di legalità e sicurezza con la Polizia Postale

L'iniziativa è dedicata ai ragazzi che frequentano i centri estivi e i luoghi di aggregazione a Bologna e in provincia

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

A scuola di educazione digitale con la Polizia di Stato. È questo l’obiettivo dell’iniziativa.  “Cybersummer”, che prende il via l’8 luglio a Bologna. La campagna si rivolge ai ragazzi che frequentano i centri estivi e i luoghi di aggregazione giovanile sostitutivi dell’attività scolastica.
Dopo un anno intenso e ricco di eventi su tutto il territorio nazionale - tra cui 'Una Vita da Social' per mettere in guardia i più giovani sui rischi del social network - che ha permesso agli operatori della Polizia Postale di incontrare oltre 280mila studenti, prosegue l’impegno a favore dei ragazzi, per limitare la loro esposizione ai possibili rischi derivanti da un uso inappropriato di Internet.

Nel periodo estivo i ragazzi, liberi dai tanti impegni scolastici, tendono a trascorrere molto tempo sul web. Proprio a loro si rivolge questa iniziativa, per discutere insieme dei rischi e delle opportunità che la rete offre e per renderli più consapevoli e responsabili nell’uso dei dispositivi informatici.

Le lezioni di sicurezza

Proprio per proseguire l’opera di sensibilizzazione dei più giovani ad un uso responsabile di internet e delle risorse che mette a disposizione, personale del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica di Bologna incontrerà i ragazzi del IC Farini di Bologna e nei prossimi giorni i ragazzi del Gruppo Sportivo Riale di Madonna Prati di Zola Predosa.

Il Cybersummer incontrerà giovani in tutta Italia distribuendo anche delle piccole brochure illustrate – scritte con un linguaggio adatto all’età – sui principali reati e le condotte che potrebbero vederli coinvolti online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con "Cybersummer" a scuola di legalità e sicurezza con la Polizia Postale
BolognaToday è in caricamento