Concerto Guns N'Roses a Imola: migliaia di 'tarocchi', biglietti falsi e droga

Operazione della Guardia di Finanza: nei guai bagarini, venditori abusivi e spacciatore

Foto archivio

La Guardia di Finanza di Imola, in occasione dell’unica tappa italiana del tour europeo dei “Guns N’ Roses”, presso l'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, ha denunciato 10 bagarini, 7 persone per contraffazione, un uomo per spaccio e segnalato 12 soggetti per detenzione di stupefacenti. 

Fiamme Gialle e forze di polizia hanno predisposto per la giornata dell'evento una serie di dispositivi di prevenzione e repressione del bagarinaggio, della vendita di prodotti contraffatti, della vendita di prodotti “non sicuri” per il consumatore e del traffico/uso di sostanze stupefacenti. 

I Militari della Compagnia di Imola, coadiuvati da altri Reparti del Comando Provinciale di Bologna, nel corso delle attività eseguite, hanno verbalizzato 10 “bagarini” e sequestrato decine di “titoli di accesso” per un valore di oltre 3.000 euro.

CONTRAFFAZIONE. Sequestrati anche una decina di biglietti “falsi” che avrebbero illecitamente “fruttato” oltre 2.000 euro. 7 soggetti sono stati denunciati per reati inerenti la “contraffazione” e quasi 4.000 prodotti, in gran parte magliette con la riproduzione del famoso logo della rock band, sono stati sequestrati (per un valore commerciale di circa 30.000 euro). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento