rotate-mobile
Cronaca

Rimborsi Regione: dalla Corte dei conti condanna in appello per due ex consiglieri

Si tratta dell'ex Pdl Pollastri, e del Pd Ferrari. Dovranno restituire rispettivamente 22.541,07 e 7.240,78 euro

Dopo una serie di assoluzioni, e dopo lo 'sconto' accordato all'ex capogruppo dell'Udc Silvia Noè, in Corte dei conti arrivano due condanne, in appello, per altrettanti ex consiglieri regionali dell'Emilia-Romagna. Si tratta dell'ex eletto del Pdl, Andrea Pollastri, e dell'esponente del Partito democratico, Gabriele Ferrari, condannati in primo grado a risarcire in solido con i capigruppo Luigi Villani e Marco Monari, rispettivamente, 18.175,60 e 6.101,80 euro di rimborsi illegittimamente incassati da dicembre 2011 a giugno 2012.

In primo grado, i giudici avevano accordato ai due uno 'sconto' del 15% rispetto alle richieste della Procura, che aveva chiesto di condannarli a risarcire 22.541,07 e 7.240,78 euro, mentre i giudici d'appello hanno confermato integralmente l'entità del risarcimento. In particolare sono stati respinti i motivi di appello presentati dai legali Antonio Carullo e Giulio Guidarelli su alcune questioni preliminari, ad esempio la "mancanza, nella notizia di danno, dei requisiti di specificità e concretezza" e la "genericità ed indeterminatezza della contestazione della Procura", sulla mancata astensione del magistrato relatore e sul riordino del materiale istruttorio. Infine, per quanto riguarda le singole spese, i giudici d'appello le ritengono in blocco ingiustificate, e respingono le richieste dei difensori scrivendo che i giudici di primo grado "non sono tacciabili di superficialità nel vaglio della documentazione" ma, al contrario, hanno svolto uno "scrupoloso esame di tutte le spese". Questo, osservano i legali, contrasta però "con quanto affermato nelle cause riguardanti Luciano Vecchi, Antonio Mumolo, Anna Pariani e Giuseppe Pagani", le cui condanne di primo grado sono state ribaltate in appello. (Ama/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi Regione: dalla Corte dei conti condanna in appello per due ex consiglieri

BolognaToday è in caricamento