menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foot archivio

Foot archivio

Libri e dvd a casa: è il prestito a domicilio delle biblioteche di Bologna

Al via dal 2 novembre. Il servizio, affidato a Consegne etiche, potrà essere richiesto una volta a settimana. I libri saranno tutti sottoposti a quarantena

Lunedì 2 novembre prende il via il nuovo servizio di prestito a domicilio promosso dall'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna.

I lettori e le lettrici potranno contattare la biblioteca comunale più vicina e ricevere gratuitamente e direttamente a casa propria il libro desiderato. Oltre ai libri, si potranno ricevere anche cd, dvd e periodici arretrati. Anche il ritiro del materiale in prestito, una volta scaduto, sarà a cura delle biblioteche.

Il servizio, che potrà essere richiesto con una cadenza settimanale, verrà reso sicuro dalle misure di quarantena a cui verranno sottoposti tutti i libri e dal rispetto dei protocolli sanitari da parte dei fattorini coinvolti. Il servizio di consegna sarà affidato a Consegne etiche, la prima piattaforma cooperativa di consegne a domicilio che rispetta il lavoro del fattorino ed è dalla parte dell’ambiente.

Si tratta di una sperimentazione nata grazie a due cooperative, Dynamo e Idee in movimento, con il supporto del centro universitario per la formazione e la promozione dell’impresa cooperativa AlmaVicoo, che hanno aderito al progetto Consegne etiche coordinato da Fondazione per l’Innovazione Urbana e Comune di Bologna.

Il prestito a domicilio è promosso dall’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, nell’ambito del progetto Panigale anche noi. Una biblioteca aperta tutti, finanziato dal Piano Cultura Futuro Urbano, Biblioteca Casa di Quartiere del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo e rappresenta un nuovo servizio delle biblioteche da sperimentare nell'ambito del Patto per la Lettura di Bologna. Per richiedere il servizio è necessario contattare le singole biblioteche.

Lepore: "Creiamo lavoro, diffondiamo cultura"

"Dal 2 novembre sarà possibile contattare la biblioteca comunale più vicina per ricevere (o riconsegnare) gratuitamente e direttamente a casa propria il libro desiderato. Il servizio di consegna – scrive l'assessore alla Cultura, Matteo Lepore – è stato affidato ai fattorini in bicicletta di 'Consegne etiche', la prima piattaforma cooperativa di consegne a domicilio che rispetta il lavoro ed è dalla parte dell’ambiente. Da una crisi abbiamo lavorato per cogliere un'opportunità, affrontando i problemi per offrire soluzioni. Così dal lockdown della prima ondata a oggi abbiamo operato per istituire un nuovo servizio permanente, utile per la comunità. Creiamo lavoro, diffondiamo cultura, stiamo accanto alle persone, affrontiamo il Covid e andiamo oltre", conclude.

La Biblioteca Salaborsa in fase due: libri in quarantena e un "bibliotecario personale"| VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento