menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contagi covid e contact tracing, il comune mette a disposizione otto postazioni per le chiamate

Il tracciamento verrà effettuato da un centinaio di studenti che fanno parte del gruppo studentesco di medicina Prometeo, sotto la supervisione di nove professionisti sanitari

Il Comune di Bologna scende in campo, accanto all’Ausl, per potenziare il tracciamento dei contatti delle persone risultate positive al coronavirus, e mette a disposizione 8 postazioni con computer e telefono nella propria sede di piazza Liber Paradisus.

Dal lunedì al venerdì le postazioni individuate saranno occupate a turno da circa un centinaio di studenti della scuola di Medicina dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna che fanno parte dell’associazione studentesca Gruppo Prometeo.

I tracciatori saranno all'opera dalle 8:30 alle 13:30 e potranno contare sull’affiancamento di nove professionisti, assistenti sanitari del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl.

I cittadini che verranno contattati dalle postazioni comunali riceveranno una telefonata dal numero 051.2195353. Si tratta di un numero attivo solo in uscita: se il cittadino richiama, ascolterà una voce registrata che lo informa che quello è il numero del servizio di tracciamento contagi Covid 19 dell’Azienda Usl di Bologna. Le persone che non rispondono alla chiamata devono attendere e verranno nuovamente contattate per l’intervista epidemiologica sulla ricostruzione dei contatti stretti.

Studenti-tracciatori in postazione: aiuteranno l'Ausl nel ricostruire i contatti

Questa mattina il sindaco Virginio Merola, l’assessore alla Sanità Giuliano Barigazzi e Davide Resi, medico dirigente del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda Usl di Bologna, hanno dato il benvenuto ai primi tracciatori che prendevano posto negli uffici.
“Alla vigilia della riapertura delle scuole questo potenziamento del tracciamento è ancora più importante – affermano il sindaco Merola e l’assessore Barigazzi – siamo orgogliosi che il Comune affianchi la nostra azienda sanitaria. È un momento delicato perché il virus circola ancora molto: anche grazie alla nostra abitudine di fare squadra abbiamo più possibilità di operare un’efficace azione di contrasto. Buon lavoro ai tracciatori”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento