rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Navile

Controlli interforze: in 70 passano Bolognina e stazione al setaccio

Come da indicazioni del Ministro Piantedosi, Polizia di Stato e Locale, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno ispezionato le zone

Una operazione interforze ha impiegato nella serata di ieri, 30 gennaio, la Stazione Centrale e le vie del quartiere Bolognina. 

Tra personale di polizia e di polizia locale sono stati impiegati 67 unità che hanno controllati 276 persone, di cui 131 cittadini stranieri, 72 veicoli e 8 esercizi pubblici. 
L'operazione è stata disposta dal Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, secondo gli indirizzi del Ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, che ha presieduto il Comitato in Prefettura a Bologna il 21 gennaio scorso, replicando le operazioni già avviate a Milano, Roma e Napoli. I controlli sono iniziati nel Quartiere Bolognina, per poi estendersi fino a via Carracci a ridosso della Stazione Centrale.

Nel corso dell'operazione sono state riscontrate 2 violazioni al Codice della Strada, sono state sequestrate 2 armi e 44 gr.ammi di sostanza stupefacente

I reparti coinvolti 

All'operazione interforze, coordinata dal Questore di Bologna, hanno preso parte, oltre alle forze di polizia statuali, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Prefettura di Bologna Ufficio Territoriale del Governo Finanza, con i relativi reparti speciali e le Unità Cinofile, anche la Polizia Locale di Bologna, per i profili attinenti alla regolarità del lavoro negli esercizi della zona.

I controlli sono iniziati alle ore 18 e alcune pattuglie operanti hanno proceduto ai controlli amministrativi degli esercizi commerciali, mentre altro personale di polizia ha identificato le persone rintracciate su strada e ha avviato le contestazioni in caso di violazioni.

Piantedosi a Bologna: "Immigrazione ci preoccupa". Ma Lepore risponde: "Non è emergenza" | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli interforze: in 70 passano Bolognina e stazione al setaccio

BolognaToday è in caricamento