rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni

Coronavirus, l'Alma Mater chiude biblioteche e sale studio. Il rettore: "Ne usciremo"

L'università si adegua alle nuove limitazioni; continuano le attività online

Anche l'università di Bologna si adegua alle nuove limitazioni imposte a livello nazionale dal Governo. E così da oggi sono chiuse anche biblioteche, sale studio e sportelli per gli servizi agli universitari, che funzioneranno solo da remoto. Continueranno invece lezioni ed esami online.

A spiegarlo è il rettore Francesco Ubertini, in un messaggio inviato a tutti gli studenti dell'Ateneo felsineo. "Come certamente saprete - scrive Ubertini - il primo ministro ha reso pubblici durante una conferenza stampa i contenuti di un nuovo Dpcm", entrato in vigore da oggi e che estende fino al 3 aprile a tutto il territorio nazionale le limitazioni previste fino a ieri per la Lombardia e alcune province di Emilia-Romagna e Veneto.

"Confermo quanto programmato per le attività didattiche, gli esami e le sessioni di laurea- garantisce il rettore - che proseguiranno in modalità a distanza come da calendario. Saranno invece chiuse in tutte le sedi dell'Ateneo, oltre ai musei e alle biblioteche, anche le sale studio e altri locali eventualmente utilizzati sino ad oggi dagli studenti".

Allo stesso modo, sottolinea Ubertini, "le segreterie e gli altri servizi al pubblico garantiranno il funzionamento unicamente da remoto, come da indicazioni specifiche che pubblicheremo sui siti dell'Ateneo". Il rettore raccomanda poi a tutti di "mantenere un atteggiamento di massima responsabilità e scrupoloso rispetto delle disposizioni che il nuovo Dpcm contiene. Usciremo da questo momento di difficoltà e lo faremo grazie all'impegno di tutti", chiosa Ubertini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Alma Mater chiude biblioteche e sale studio. Il rettore: "Ne usciremo"

BolognaToday è in caricamento