Coronavirus e bilancio, dal governo 30 milioni per Bologna

Le risorse stanziate per coprire le macnate entrate dovute all'epidemia

Al Comune di Bologna dovrebbero arrivare intorno ai 30 milioni di euro per l'emergenza coronavirus: si tratta della quota dei tre miliardi che il Governo ha comunicato all'Anci come misura per fronteggiare il calo di entrate causato dall'epidemia.

E' solo una stima, che però fa salire il livello di ottimismo a Palazzo D'Accursio. Se n'è parlato oggi nella commissione che ha esaminato il consuntivo 2019 e la parziale applicazione dell'avanzo sul bilancio 2020. "Comincio a essere più ottimista", afferma il direttore delle Entrate, Mauro Cammarata, "perché è vero che il bilancio 2020 non sta bene ma quelli dei miei colleghi stanno generalmente peggio".

Pertanto "era necessario intervenire per non far saltare i Comuni e non a caso- segnala il dirigente comunale- è dell'ultimo weekend la comunicazione che ai Comuni arriveranno tre miliardi per coprire le mancate entrate. Noi mediamente su questi dati siamo un centesimo del nazionale, quindi i tre miliardi per noi potrebbero voler dire 30 milioni ed è ovvio che se ci arrivano cominciamo a stare abbastanza tranquilli, sia sugli equilibri sia sul fatto che ci rimanga dell'avanzo".

Di fronte all'emergenza, infatti, il Comune si è comunque fatto trovare in buone condizioni finanziarie. "Ben vengano le risorse del Governo- dichiara l'assessore Davide Conte- ma comunque il nostro obiettivo, nell'incertezza che c'era fino alla scorsa settimana e in ogni caso fino a che queste risorse non arriveranno, è di garantire i conti". E proprio l'avanzo del 2019, pari a 67 milioni di euro, "ci permette di essere super operativi nella risposta ai problemi di oggi", afferma Conte. Certo, non tutto l'avanzo è disponibile. Intanto ci sono 15,8 milioni fermi a causa di un contenzioso con Autostrade sul canone per l'occupazione di aree pubbliche.

Altri 7,1 milioni vanno utilizzati per finanziare al 100% il fondo crediti di dubbia esigibilità. Per legge, poi, ci sono 16,6 milioni per gli investimenti: tra questi 3,5 per la manutenzione; 1,1 per l'acquisto di patrimonio; 1,1 per la tutela della torre Garisenda; 6,7 per la manutenzione e la sicurezza stradale; 4,2 per la cura del verde pubblico.

Restano così 36,6 milioni di avanzo libero, la cui destinazione puo' essere "legata alla necessità di far fronte al Covid-19 e a ripristinare quindi gli equilibri di bilancio". Va però detto che sempre nel consuntivo, ma fuori dai 76 milioni di avanzo, ci sono anche altre risorse destinate all'emergenza: ad esempio i 10 milioni per attuare l'annunciato sconto sulla Tari. In ogni caso, sul 2020 non sembra esserci un particolare allarme: l'avanzo andra' per forza utilizzato innanzitutto per recuperare l'equilibrio dei conti, ma se poi arriveranno le risorse del Governo allora potrebbero anche aumentare i margini di manovra.

"Sarà più difficile il 2021", avverte Cammarata: "Perché le entrate non torneranno a essere quelle di prima, avremo problemi con l'addizionale Irpef che non abbiamo visto sul 2020 e non è detto che avremo una riduzione di spese come quella avuta quest'anno per la riduzione delle attività". Ma per Cammarata vale lo stesso discorso del 2020: "Saremmo comunque gli ultimi a morire e sono tranquillo perché, visto che non possono far saltare 8.000 Comuni, qualcuno dovrà intervenire come è successo per il 2020". Cammarata, intanto, si gode un risultato in particolare del consuntivo 2019: il pagamento a 26 giorni dei fornitori, sotto il tetto dei 30 imposto dall'Ue. "Un dato che mi rende estremamente orgoglioso", sottolinea il dirigente, perché "dietro c'è tutto un mondo che gira e deve continuare a girare nonostante il coronavirus". (Pam/ Dire)

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 19 aprile: +376 contagi, continuano a calare i ricoveri 

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 19 aprile: i dati comune per comune

Oltre l'emergenza: il sindaco nomina esperti per "ripensare Bologna" 

Fase 2, riartenza imprese: la proposta della Regione al Governo

Cosa ci lascerà questa quarantena? La lezione dei bambini | VIDEO

Coronavirus, ecco il piano della Regione per le residenze anziani e contagi domestici

Coronavirus, i sindacati: "No ai supermercati aperti di domenica anche dopo il 3 maggio"

Coronavirus e fase due, Bonaccini: "Bar e ristoranti? Ancora chiusi: settore più difficile da far ripartire"

Mascherine non a norma, scatta sequestro da 30mila pezzi a Castenaso

Coronavirus e fase due, Tavolo sulla sicurezza e primi controlli su cinque categorie produttive

Senzatetto e Covid-19: "Noi clochard saremo i primi a essere falciati"

Covid e fase 2, l'assessore al bilancio traccia possibili scenari: "Bisognerà ripensare tutto. Chi diventerà protagonista lo vediamo già adesso"

Coronavirus, in Appennino pazienti che escono dalla fase acuta. Il sindaco: "Garanzie per il lavoratori"

Covid-19: gli studi autorizzati dall'Aifa per la sperimentazione di farmaci per il trattamento dell’infezione

Coronavirus, mascherine agli anziani: dalla prossima settimana in buchetta

La speranza viene dall'eparina: via al test in Emilia-Romagna

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Top 100 manager Forbes 2020: in classifica anche due bolognesi

  • Scuola e covid, focolaio a Castiglione dei Pepoli: 18 alunni positivi in 5 classi, chiuso l'istituto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento