Coronavirus Emilia-Romagna, 13 aprile: + 342 casi, altri 51 morti. Venturi: "Molti ricoveri in meno"

In totale ci sono 20.440 casi di positività nella nostra regione. Salgono le guarigioni: +145 rispetto a ieri e quattro ricoveri in meno in terapia intensiva

Il commissario Sergio Venturi nella diretta di oggi

Sono 20.440 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 342 in più rispetto a ieri. E hanno raggiunto quota 99.047 i test effettuati, 2.343 in più rispetto a ieri. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi, lunedì 13 aprile, sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

"Abbiamo 342 casi, registriamo una riduzione di circa il 40 per cento rispetto alla giornata di ieri, ci immaginiamo anche domani di vedere un consolidamento di questi dati. Oggi però il numero dei tamponi è inferiore – dice il commissario straordinario per l'emergenza coronavirus, Sergio Venturi –, continuano a diminuire i ricoveri: siamo in una situazione in cui i ricoveri sono molti di meno e, rispetto a dieci giorni fa, assistiamo a casi più lievi della malattia, un ulteriore dato positivo. C'è una riduzione significativa in tutti i territori dei casi positivi e anche dei decessi".

Tre le azioni su cui si concentrerà la Regione Emilia-Romagna nelle prossime settimane per sconfiggere definitivamente il virus: completare lo screening sugli operatori, anche fuori dalle strutture; isolare le case protette, in accordo con i comuni, per spegnere i focolai ancora accesi nelle case di cura e ultimo, ma non per importanza, trattare ancora con più attenzione i pazienti positivi che sono a casa. Circa il 40 % dei nuovi contagi, infatti, come spiegato dall'ex assessore alla Sanità durante la diretta, proviene da trasmissioni casalinghe: si proverà dunque, usando magari strutture alberghiere vuote, ad isolare il più possibile le persone positive così da diminuire drasticamente le possibiltà di contagio. 

Bollettino coronavirus Emilia-Romagna 13 aprile 

Complessivamente, 8.946 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (134 in più rispetto a ieri).

Sono 331 le persone ricoverate in terapia intensiva: quattro in meno di ieri. I pazienti ricoverati in terapia non intensiva negli altri reparti Covid sono 3.490 (-1).

Purtroppo, si registrano 51 nuovi decessi: 31 uomini e 20 donne. Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 4.007 (+145), delle quali 1.923 riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 2.084 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda i decessi (arrivati complessivamente in Emilia-Romagna a 2.615), per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse.

I nuovi decessi riguardano otto residenti nella provincia di Piacenza, sei in quella di Parma, sei in quella di Reggio Emilia, otto in quella di Modena, 13 in quella di Bologna, (nessuno nell’imolese), uno in quella di Ferrara, cinque nella provincia di Forlì-Cesena (uno nel forlivese e quattro nel cesenate), due in quella di Rimini, due in provincia di Ravenna.

I casi per provincia

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.138 a Piacenza (38 in più rispetto a ieri), 2.573 a Parma (42 in più), 3.888 a Reggio Emilia (39 in più), 3.132 a Modena (45 in più), 2.947 a Bologna (93 in più), 345 a Imola (due in più), 618 a Ferrara (due in più).

In Romagna sono complessivamente 3.799 81 in più), di cui 827 a Ravenna (26 in più), 691 a Forlì (30 in più), 554 a Cesena (quattro in più), 1.727a Rimini (21 in più).

Posti letto covid

Sono complessivamente 5.027 i posti letto covid rilevati oggi, tra ordinari (4.454) e di terapia intensiva (573). Nel dettaglio: 613 posti letto a Piacenza (di cui 46 per terapia intensiva),1.015 Parma (69 quelli di terapia intensiva), 673 a Reggio Emilia (64 terapia intensiva), 536 a Modena (86 terapia intensiva),1.149 nell’area metropolitana di Bologna e Imola (163 terapia intensiva, di cui 16 a Imola), 288 Ferrara (38 terapia intensiva), 753 in Romagna, di cui 107 per terapia intensiva (nel dettaglio: 193 Rimini, di cui 39 per terapia intensiva; 41 Riccione; 131 Ravenna, di cui 14 per terapia intensiva, a cui si aggiungono ulteriori 8 posti messi a disposizione da Villa Maria Cecilia di Cotignola per la terapia intensiva; 24 a Faenza, al San Pier Damiano Hospital; 99 Lugo, di cui 10 per terapia intensiva; 89 Forlì, di cui 10 per terapia intensiva, a cui si aggiungono 40 letti ordinari nella struttura privata Villa Serena;128 a Cesena, di cui 26 per terapia intensiva).

Dispositivi di protezione individuale e materiale medico

Dal Dipartimento nazionale, sabato sono pervenuti all’Agenzia tutti i materiali programmati anche per domenica, vale a dire 100 occhiali protettivi, 120 camici chirurgici, 600 tute e 200 visiere di protezione, 490mila mascherine chirurgiche, 160mila mascherine ffp2 e 15 mila tamponi.

Sul sito del Dipartimento e su quello del Ministero della Salute, sono aggiornati i dati complessivi dei DPI e delle apparecchiature elettromedicali distribuiti dalla Protezione Civile a Regioni e Province autonome, attraverso il sistema informatico ADA (Analisi Distribuzione Aiuti). Volontariato Nella domenica di Pasqua sono stati 459 i volontari di protezione civile dell’Emilia-Romagna impegnati nell’emergenza.

Dall’inizio dell’emergenza, si sono largamente superate le 20mila giornate complessive (20.498). Ecco le attività più rilevanti in svolgimento: supporto ai Comuni per l’assistenza alla popolazione, con un rilevante apporto degli scout Agesci: circa 300 supporto alle Ausl nel trasporto degenti con ambulanze, trasporto campioni sanitari e consegna farmaci (CRI e ANPAS): 155 disinfezione e sanificazione dei mezzi di soccorso: 10 proseguono i turni degli Alpini (ANA-RER) presso l’ospedale da campo di Bergamo prosegue al porto di Ravenna il supporto di volontari CRI e ANPAS.

Punti triage e tamponi in auto

Sono 33 i punti-triage attivi in Emilia-Romagna (10 davanti alle carceri, 23 per ospedali e cliniche): tre in provincia di Piacenza (Piacenza città, Fiorenzuola d’Arda e Castel San Giovanni); tre in provincia di Parma (Parma città, Vaio di Fidenza e Borgotaro); tre in provincia di Reggio (Reggio Emilia città, Montecchio e Guastalla); cinque in provincia di Modena (Sassuolo, Vignola, Mirandola, Pavullo e Modena città); tre nella città metropolitana di Bologna (davanti al Sant’Orsola e al Maggiore, e a Imola); due in provincia di Ferrara (Argenta e Cento); uno in provincia di Forlì Cesena (Meldola); uno in provincia di Ravenna (Ravenna città); uno in provincia di RiminiN (Rimini città), uno nella Repubblica di San Marino.

Con quelle allestite a Imola e a Medicina, sono salite a 11 le strutture Drive-through predisposte con mezzi e attrezzature dell’Agenzia, dei coordinamenti e consulte provinciali e il lavoro dei volontari: Reggio Emilia, Guastalla, Castelnuovo Monti (Re), Cesena, Forlì, Bagno di Romagna (Fc), Modena (2), Imola, Medicina, Ravenna.

Coronavirus, ordinanza di Bonaccini: lockdown prorogato al 3 maggio, librerie non riaprono a Medicina

Coronavirus, i chirurghi del Policlinico: "Noi medici di forza ne abbiamo finché vogliamo" | VIDEO

Coronavirus, la benedizione di Zuppi a San Luca: "Che questo segno di speranza arrivi a tutti" | VIDEO

Coronavirus, a Bologna 100mila mascherine: la consegna da martedì 14 aprile in farmacia

Coronavirus, la via crucis di Zuppi al Sant'Orsola: "Le stazioni sono scritte da sanitari e pazienti"

Coronavirus, Venturi: "A Pasqua e Pasquetta stiamo a casa, c'è da soffrire ancora un po'" | VIDEO

Le misure dalla Regione a sostegno di famiglie, imprese, studenti e lavoratori. Investimenti per 320 mln

Mascherine gratis ai cittadini, c'è chi parte con la consegna porta a porta

Coronavirus, 320 milioni per l'emergenza: "Bonus di 1000 euro a tutti i sanitari"

Coronavirus, dalla Regione bando per medici e infermieri all'estero

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +2723 contagi, 47 morti (25 a Bologna)

Torna su
BolognaToday è in caricamento