Bollettino Covid: +2.533 casi, a Bologna 534. Scende ancora l'indice Rt

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 244 (stabili rispetto a ieri), 2.534 quelli in altri reparti Covid (+45)

Oggi 20 novembre sono 2.533 (ieri 2.160, l'altro ieri 2.371, tre giorni fa 2.219 ) i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna su 22.307 tamponi effettuati (ieri 18.930, l'altro ieri 20.732, tre giorni fa 22.381).

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi è stabile: oggi all'11,3 % (ieri e l'altro ieri 11,4% e tre giorni fa 9,9 %). Bologna, insieme a Modena, è la provincia più colpita con 534 casi.

Ancora alto il numero dei decessi, 47, mentre è stabile quello dei pazienti ricoverati in terapia intensiva che sono 244; aumentano invece i ricoveri in altri reparti Covid, 45 in più, 2.534 in totale.

Bollettino Coronavirus Emilia Romagna 20 novembre

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 100.344 casi di positività, 2.533 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.307 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,3%, stabile rispetto a ieri (1,4%).

E, secondo la rilevazione settimanale della Cabina di Regia nazionale, l’indice di trasmissione del contagio (Rt), in Emilia-Romagna scende a 1,14. È il quarto calo consecutivo, dopo quelli delle tre settimane precedenti (rispettivamente: 1,63, 1,57, 1,4).

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.036 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 259 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 431 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,8 anni. Su 1.036 asintomatici, 391 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 161 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 16 tramite i test pre-ricovero. Per 458 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Decessi e ricoveri

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi: 13 in provincia di Reggio Emilia (sette uomini di 72 anni, 73 anni e gli altri rispettivamente di 75, 80, 85, 88 e 92 anni e sei donne di 74, due di 82, 88, 92, 95 anni).

Dieci a Modena (otto uomini di 68 anni, 74, 77, 78, due di 79, 92, 95 anni e due donne di 74 e 79 anni), due a Ravenna (una donna di 83 anni e un uomo di 95), due a Piacenza (due uomini di 100 e 70 anni), un decesso in provincia di Forlì Cesena (una donna di 89 anni).

E ancora, 12 a Rimini (sei donne di 77, 84 e 93 anni e due di 94 e 99 anni; sei uomini di 58, 79, 84, 85 anni e due di 89 anni), tre a Parma (tre uomini di 73, 85, 86), tre a Ferrara (tre donne di 77, 86, 96 anni). Nessun decesso a Bologna.

Un uomo di 85 anni deceduto a Modena era residente fuori Regione. Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.265.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 244 (stabili rispetto a ieri), 2.534 quelli in altri reparti Covid (+45). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato rispetto a ieri), 29 a Reggio Emilia (+1), 61 a Modena (+1), 63 a Bologna (invariato), 5 a Imola (invariato), 17 a Ferrara (-3),12 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (-1). Le persone complessivamente guarite salgono a 32.145 (+558 rispetto a ieri).

La situazione provincia per provincia

La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 625 nuovi casi, Bologna con 534, Reggio Emilia con 363, Piacenza (309), Ravenna (158), Parma (125), Rimini (109) e Ferrara (101). Poi l’area di Imola (80), Cesena (68) e Forlì (61).

Questi, dunque, i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 22.307 tamponi, per un totale di 1.957.785. A questi si aggiungono anche 3.776 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 62.934 (1.928 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 60.156 (+1.883 rispetto a ieri), il 95,5% del totale dei casi attivi.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi.

A Piacenza 10.763 (+309 rispetto a ieri, di cui 74 sintomatici), 8.719 a Parma (+125, di cui 77 sintomatici), 14.706 a Reggio Emilia (+363, di cui 270 sintomatici),18.109 a Modena (+625 di cui 452 sintomatici), 20.001 a Bologna (+534, di cui 337 sintomatici), 2.477 casi a Imola (+80, di cui 40 sintomatici), 4.858 a Ferrara (+101, di cui 17 sintomatici), 6.073 a Ravenna (+158, di cui 97 sintomatici), 3.729 a Forlì (+61, di cui 40 sintomatici), 3.112 a Cesena (+68, di cui 47 sintomatici) e 7.797 a Rimini (+109, di cui 46 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati tre casi (due a Bologna, uno a Ravenna) in quanto giudicati non covid-19.

Nel dettaglio Bologna e provincia

Sui 534 casi in provincia di Bologna, 337 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, tre sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, uno attraverso lo screening sierologico, tre attraverso i test per le categorie più a rischio, 1 attraverso i test pre-ricovero mentre per 189 nuovi positivi l’indagine epidemiologica è ancora in corso.
Tra i 534 nuovi contagi, 492 sono sporadici e 42 sono inseriti in focolai familiari. Non risultano, infine, casi importati da fuori regione o dall’estero.

Potrebbe interessarti anche:

Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

Bonaccini negativo all'ultimo tampone: "Più vicino il ritorno alla normalità"

Vivere isolati nel covid hotel: "Si cerca sempre la relazione umana" | VIDEO

Tamponi rapidi dai medici di base: prima 'infornata' da 45mila test

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento