Trasporti e mobilità locale, polemiche e proposte su rimborso abbonamenti e kit di sicurezza

Legambiente propone di dare una dotazione di guanti e mascherine a chi è abbonato, mentre la Lega propone il rimborso per quest'anno

Abbonamenti a tariffa unica a livello provinciale e kit di protezione gratuiti per tutti gli abbonati al trasporto pubblico locale. E' una delle proposte avanzate da Legambiente alla Regione Emilia-Romagna per la mobilità post-covid dei cittadini.

L'associazione ambientalista ha infatti stilato un documento in cinque punti proposto sia alla Regione sia alle amministrazioni locali, che si concentra soprattutto sul ritorno all'utilizzo del mezzo pubblico in sicurezza.

Legambiente parte dall'idea di un "abbonamento a tariffa unica di bacino metropolitano per Bologna e provinciale per gli altri capoluoghi, che includa anche una quota di utilizzo dei servizi di sharing presenti", come biciclette e monopattini elettrici, che andrebbero estesi anche fuori dai capoluoghi e nei territori al momento sprovvisti.

Inoltre, sostiene l'associazione, "è indifferibile un impegno economico e di coordinamento da parte della Regione per l'acquisto di kit di protezione gratuiti destinati a tutti gli abbonati al tpl, garantendo una fornitura mensile gratuita di mascherine e guanti".

Di diverso avviso è invece il partito della Lega in regione. Per mezzo di una nota il consigliere Daniele Marchetti  e la senatrice Lucia Borgonzoni chiedono a viale Aldo Moro di rimborsare chi ha sottoscritto l'abbonamento per quest'anno. "Studenti e lavoratori abbonati a bus e treni devono essere rimborsati -si legge nella missiva- poiché hanno pagato in anticipo un servizio che non hanno potuto utilizzare a causa dei provvedimenti del Governo".

E ancora: " Non sono passate solo due settimane ma circa un mese dall'ultima dichiarazione dell'assessore alla mobilità regionale Corsini in merito al rimborso o al prolungamento degli abbonamenti o titoli di viaggio delle aziende di trasporto locale. Riteniamo che la proroga della validità degli abbonamenti non sia sufficiente perché la scuola è finita, qualcuno magari non tornerà più nel territorio a causa di una perdita di lavoro o altro e qualcun altro preferirà utilizzare altri mezzi di trasporto". Da qui la richiesta alla Regione di procedere con urgenza al rimborso degli abbonamenti e titoli di viaggio per i mesi di marzo ed aprile.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento