Controlli anti-coronavirus, raffica di denunce

Un centinaio di denunce nel fine settimana. Tra i casi più di evidenza una coppia di rientro dalla Spagna. I Nas invece hanno sequestrato 4 tonnellate di Kebab scaduto

1.500 persone controllate e 450 negozi ispezionati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna durante il weekend, in occasione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Un centinaio di persone sono state denunciate per inosservanza dei provvedimenti.

Tra i casi più eclatanti riscontrati durante i controlli, citiamo un cittadino di Bentivoglio che ieri notte è stato controllato dai Carabinieri di Bologna Navile. L’uomo ha motivato lo spostamento dicendo che non riusciva a dormire e stava andando a comprare del sonnifero in una farmacia notturna situata in Bolognina. Terminato il controllo, i militari sono andati nella farmacia indicata dall’automobilista per verificare l’autenticità delle dichiarazioni rilasciate e hanno scoperto che erano false. Per questo motivo, il soggetto è stato denunciato anche per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale.

Un fumatore accanito, invece, ha violato la normativa spostandosi da un comune a un altro perché non sopportava l’idea di comprare le sigarette dal tabaccaio sotto casa che -sosteneva- gli sta antipatico. Il fumatore è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di San Giovani in Persiceto. Gli stessi militari hanno denunciato anche una coppia di persone che, di rientro dalla Spagna, avevano violato l’isolamento fiduciario, uscendo da casa ancor prima dei quattordici giorni previsti dalle autorità competenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altrettanto fondamentale è l’attività svolta dai Carabinieri del Nas di Bologna che per evitare le sofisticazioni alimentari di alcuni esercenti che si stanno approfittando della situazione hanno passato al setaccio le attività commerciali che vendono generi alimentari o beni di prima necessità. All’interno di un locale gestito da un egiziano, i militari hanno trovato e sequestrato 4 tonnellate di kebab, riso e spezie avariati, perché scaduti di validità. L’uomo è stato sanzionato per un importo pari a 2mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Liceo Galvani, lutto al rientro a scuola: è morto il prof Stefano Tampellini

  • Soccorsi all'alba in via Emilia Levante: nulla da fare per un ragazzo di 20 anni

  • Lo storico bassista di Vasco Rossi, Claudio Golinelli detto "il Gallo" ha subito un trapianto al fegato

  • Coronavirus nel bolognese, un caso a Longara di Calderara di Reno: "34 ragazzi in isolamento"

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento