Coronavirus, crisi hotel e alberghi a Bologna: "Rischiamo pioggia di fallimenti"

Al momento aperte circa il 10% delle strutture ma per il servizio di alloggio per il personale sanitario che lavora negli ospedali, a prezzi di rimborso spese

foto archivio

Rischio ecatombe per le strutture alberghiere di Bologna a causa dell'emergenza coronavirus. "Il problema non è solo questo periodo ma quello che succederà nei prossimi mesi. Nelle previsioni che stiamo facendo, anche in base agli studi internazionali, si parla per il Paese di calo dal 60% al 70% del fatturato, vuol dire che tantissime aziende non potranno garantire la continuità e dovranno portare i libri in Tribunale entro la fine dell'anno se non interverranno misure più pesanti di quelle messe in campo fino ad oggi".

Lo afferma Celso De Scrilli, presidente di Federalberghi Bologna, durante una commissione del Consiglio comunale. Al momento sotto le Due torri "il settore alberghiero non ha un calo: è completamente azzerato", avverte De Scrilli, che è anche presidente di Bologna Welcome. "Sono aperte il 10% o meno delle strutture e si tratta - continua De Scrilli - di quelle che stanno facendo il servizio di alloggio per il personale sanitario che lavora negli ospedali, a prezzi di rimborso spese".

Mentre "le strutture che hanno chiuso hanno messo a casa il 100% dei dipendenti", aggiunge De Scrilli. L'impatto "è fortissimo", conferma Giovanna Trombetti, direttrice del settore Sviluppo economico della Città metropolitana: basti pensare che "il tasso di occupazione" degli alberghi la scorsa settimana era del 3%", mentre "nel 2019 nello stesso mese la media si avvicinava all'80%". Per questo risultano "importanti ma non sufficienti" le misure adottate finora da Governo e Regione Emilia-Romagna per tutelare i lavoratori del settore, avverte Trombetti.

"Ci vorrà un anno o un anno e mezzo perché il settore fieristico ritorni come prima e per noi è un fatto devastante", aggiunge il presidente di Federalberghi. Intanto, la macchina della promozione turistica bolognese non è ferma. "Stiamo lavorando con la Regione Emilia-Romagna ad una campagna con un testimonial che promuoverà le città d'arte", riferisce Romano: "Stiamo definendo il testimonial", poi la campagna "dovrebbero partire in estate o al più tardi a inizio settembre e arrivare fino a Natale", con l'idea di viaggiare sui canali Rai e La7.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi c'è "un gruppo di lavoro che sta ragionando su come cambierà il modo di viaggiare e di fare turismo, perché riteniamo che tutte gli stimoli dovuti anche alla situazione climatica, con una maggiore attenzione verso un turismo più sostenibile e lento, meno di massa e meno mordi e fuggi - sottolinea Romano - saranno accelerati alla fine di questa crisi" e Bologna "crediamo sia in grado di riposizionarsi per affrontare le nuove sfide". Bisognerà puntare su viaggi più corti e spostamenti in auto, "non in treno e aereo - sottolinea De Scrilli - perché la gente avrà paura". Si tratta di "ripensare completamente cosa proporre oltre che come promuoverlo", aggiunge il portavoce degli albergatori. Con un'amara certezza: se la metà dei turisti che scelgono Bologna sono stranieri, questa è una fetta di arrivi "che non potremo mai recuperare quest'anno", allarga le braccia De Scrilli. (Dire)

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 1° aprile: 713 nuovi contagi, altri 88 morti

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 1° aprile: i dati comune per comune

Coronavirus, ecco i buoni spesa del Comune: da 150 e 600 euro, si richiedono dal 2 aprile

Coronavirus, nel reparto di terapia intensiva del Sant'Orsola: "L'emergenza continua" | VIDEO

Coronavirus, bimbo nato da mamma positiva. Intervista al neonatologo Fabrizio Sandri

Coronavirus, requisite a Bologna 50mila mascherine e 13mila dispositivi medici

Coronavirus, studio all'Alma mater: "La luce in fondo al tunnel forse dopo Pasqua"

Coronavirus, click day bonus 600 euro per gli autonomi: ma il sito Inps è bloccato

Coronavirus, Lamborghini si converte: mille mascherine e 200 visiere al giorno per il Sant'Orsola

VIDEO | Cure casa per casa: "Il piano funziona, se avete febbre aspettateci" 

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento