Covid e mortalità a Budrio: nel mese di aprile +53,8% di decessi rispetto all'anno precedente

Il sindaco Maurizio Mazzanti commenta il dato: "Tanti casi di positività, ma siamo popolosi. 18 dei 23 morti di marzo erano in una RSA, in aprile è andata peggio"

Gli effetti del Coronavirus sulla mortalità nel comune di Budrio in un confronto con il primo trimestre degli ultimi sei anni, dal 2015 al 2020. Dopo l'analisi demografica sulla città di Bologna (tasso di mortalità nel 2020 + 20%), che ha messo in risalto la percentuale di aumento dei decessi dell'ultimo anno, uno sguardo anche sulla provincia partendo dal comune che negli scorsi giorni ha registrato 15 pazienti dell'ospedale (reparto di Medicina) e 4 operatori positivi al Covid-19.  Una bella differenza la si vede chiaramente fra il trimestre e il solo mese di aprile, quello con più morti.

Ecco i numeri registrati nel primo trimestre degli ultimi sei anni considerando che la popolazione è di 18.500 abitanti. 

PERIODO  MORTI  RISPETTO ALL'ANNO PRECEDENTE PERCENTUALE
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2015  72 / /
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2016  60 - 12 -20%
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2017 61 +1 +1,6%
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2018  68  +7 +10,2%
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2019  57 -9 -15,7
Dal 1° gennaio al 31 marzo 2020  64 +7 +10,9%

Focus sui mesi più 'pesanti': i numeri di marzo e aprile

DECESSI MARZO 2019 17 /
DECESSI MARZO 2020 20 + 15%

Il mese di marzo conferma il trend della tabella precedente con soli tre decessi in più rispetto all'anno precedente. E' invece il mese di aprile a fare la differenza con numeri oltre che raddoppiati: da 12 decessi dell'anno scorso, i dati appena comunicati parlano di 26 morti: la percentuale corrisponde quindi a un +53,8%. 

DECESSI APRILE 2019 12  /
DECESSI APRILE 2020 26 +53,8%


18 delle 23 vittime di marzo vivevano in una struttura per anziani

Salta subito agli occhi che nel 2015 e nel 2018 i decessi sono stati maggiori rispetto al trimestre gennaio-marzo del Covid-19, anche se solo di qualche unità:  nel 2015 +8 rispetto a quest'anno e nel 2018 +4 rispetto allo stesso periodo del 2020: "Ad oggi (martedì 12 maggio ndr) i decessi per Coronavirus nel nostro comune sono 23 e 18 di questi sono avvenuti all'interno di una struttura per anziani - spiega il sindaco Maurizio Mazzanti - salvo due vittime di 46 e 56 anni l'età media delle persone che non ce l'hanno fatta è over 75. Questa la fotografia che abbiamo al momento e sulla quale possiamo fare delle riflessioni. Per rientrare nel range temporale descritto però il dato al 31 marzo è di 6 morti e a breve avremo anche i numeri di aprile".

Tanti positivi a Budrio: "Ma siamo uno dei comuni più popolosi del bolognese"

Per il sindaco la situazione è rimasta abbastanza sotto controllo: "E' vero che siamo uno dei comuni più colpiti con molti casi positivi, ma c'è da considerare che siamo molto popolosi e che sono in tanti a lavorare fuori e quindi a spostarsi quotidianamente. Non solo: abbiamo un ospedale e delle case di riposo per anziani. Tutto questo non va sottovalutato. Numericamente comunque, secondo i dati di Ausl, arriviamo dopo San Lazzaro, San Giovanni in Persiceto e Casalecchio di Reno".

Come si sono comportati i budriesi in questi due mesi di emergenza sanitaria? Come vi state muovendo per andare incontro ai commercianti in crisi e per garantire un po' di svago per la prossima 'strana' estate? Soluzioni per le famiglie con bambini? "Il voto che do ai miei cittadini è alto, almeno per quello che ho potuto vedere dal mio osservatorio. Direi che non ci sono stati problematiche particolari anche se la percezione di rischio che le persone hanno provato e provano è un'altra cosa rispetto al dato reale. Ci sono stati casi di segnalazioni per persone che camminavano nelle campagne, forse un po' una caccia all'untore a un certo punto. Ma tutto è stato molto ordinato e controllato". 

Situazione critica a Budrio: il discorso del sindaco Maurizio Mazzanti - VIDEO

I commercianti - continua Mazzanti - "sono tutti molto e i rappresentanti dei locali e dei bar ci hanno comunicato che vogliono ripartire al più presto, ma con responsabilità. Il 90% dei luoghi di somministrazione di Budrio fra pub, ristoranti, pizzerie e caffè si stanno associando per dare una risposta comune. Siamo valutando, come altri comuni, un ampliamento gratuito dello spazio pubblico per i dehors andando incontro agli esercenti penalizzati. Le incognite persistono e destano preoccupazione, ma capiremo come fare una volta avute delle direttive precise sulla sicurezza. 

Per quanto riguarda l'estate 2020, il nostro primo pensiero va a come gestire i bambini e i ragazzi nei centri estivi, che di solito fra organizzazione comunale e delle varie associazioni erano oltre una decina. Vedremo per quest'anno di dare una risposta unica alle famiglie con il cappello del Comune. Per quanto riguarda le attività culturali ci organizzeremo insieme ai commercianti: belle alcune iniziative di alcuni comuni come Molinella e Castenaso, con le idee dei drive-in e delle sdraio da mare da prendere in prestito alla Riviera per fare di questa estate anomala, un'estate creativa che dia5dee352b-0291-48c1-bfb7-476c1d3f17db-2 modo di rosollevarci un po' tutti". 

Sanificata dall'Esercito la biblioteca comunale di Budrio

Il Comune di Budrio ha poi un ringraziamento da fare. E' rivolto al Prefetto di Bologna Patrizia Impresa che ha concesso l’intervento dell’Esercito Italiano per l’igienizzazione della Biblioteca comunale e del centro operativo della Protezione civile. Il 6^ Reggimento Logistico di Supporto Generale, con sede in Budrio alla Caserma Ciarpaglini, ha risposto in modo tempestivo ed efficace alla richiesta, riuscendo nell’arco di poche ore a completare le operazioni.

Gli uomini e le donne alle dipendenze del Colonnello Vincenzo Tucci, si sono messi a disposizione, in caso di ulteriori richieste, per intervenire e ripetere le procedure in altre aree e locali del Comune di Budrio: "Un grazie di cuore dall' Amministrazione e dalla cittadinanza all’Esercito Italiano e alle Forze Armate, che sono costantemente impegnati, fin dall’inizio di questa emergenza sanitaria, a portare un concreto aiuto alla comunità con risposte concrete e immediate".

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 11 maggio: 80 nuovi casi, altri 22 morti

Covid nella provincia di Bologna, bollettino 11 maggio: i dati comune per comune

Coronavirus, "discesa" della Madonna di San Luca: obbligo di mascherine e no processioni

Coronavirus, come usare le mascherine: il tutorial del Ministero | VIDEO

Come si viaggia in fase 2: a bordo di un autobus Tper a Bologna | VIDEO

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Liceo Galvani, lutto al rientro a scuola: è morto il prof Stefano Tampellini

  • Dove mangiare pesce a Bologna: 4 imperdibili ristoranti

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Marzabotto, festa di compleanno in casa: 34 multe per assembramento e 3 denunce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento