menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Emilia-Romagna: 1588 nuovi contagi, a Bologna 658

Il virus continua a correre: il saldo sui malati effettivi ancora in leggera cresita

Numeri simili a quelli di ieri per l'epidemia di covid in regione. Il bollettino di oggi 23 febbraio indica 1588 nuovi contagi, a fronte 1339 guariti. un saldo che rimane però ancora positivo per quando riguarda i malati effettivi, che dopo settimane di calo ora tornano a risalire leggermente.

Con 35.010 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,5% e l’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,6 anni.

Vaccini al personale scolastico, Donini: "Sblocco a giorni"

I contagi e i morti a Bologna e nelle altre province

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 658 nuovi casi, di cui 78 a Imola, seguita da Modena (327); poi Reggio Emilia (118), Rimini (97) e Piacenza (93); quindi Cesena (82), Ravenna (79),, Ferrara (51), Forlì (45) e infine Parma (38).

Sui 580 nuovi casi di positività in provincia di Bologna, 359 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 28 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 7 attraverso il test per categoria a rischio, 2 attraverso gli screening sierologici, 1 mediante i test pre-ricovero mentre per 183 l’indagine epidemiologica è ancora in corso.
Tra i 580 nuovi contagi, 508 sono sporadici e 72 sono inseriti in focolai. Nessun caso è importato da altra regione né dall’estero.

Purtroppo, si registrano 25 nuovi decessi: 3 a Piacenza (una donna di 95 anni e 2 uomini, di 81 e 89 anni); 1 a Parma (una donna di 96 anni); 4 nella provincia di Reggio Emilia (2 donne, di 83 e 92 anni, e 2 uomini di 80 e 94 anni); 4 nella provincia di Modena (2 donne, di 86 e 90 anni, e 2 uomini, di 77 e 79 anni); 1 nella provincia di Bologna (un uomo di 87 anni); 6 nel ferrarese (4 donne, rispettivamente di 79, 90, 91 e 95 anni, e 2 uomini di 70 e 80 anni); 3 in provincia di Ravenna (2 donne, di 85 e 87 anni, e un uomo di 81); 1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 83 anni); 2 nel riminese (una donna di 80 anni e un uomo di 70).

La situazione sanitaria

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 196 (+2 rispetto a ieri), 2.043 quelli negli altri reparti Covid (+29).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 9 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 11 a Parma (+1),17 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri), 44 a Modena (+invariato), 55 a Bologna (-1),15 a Imola (+2), 19 a Ferrara (+1), 4 a Ravenna (+1), 2 a Forlì (invariato), 6 a Cesena (invariato) e 14 a Rimini (invariato).

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 598 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 395 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 560 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

Sugli 598 asintomatici, 313 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 25 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione,10 con gli screening sierologici, 7 tramite i test pre-ricovero. Per 243 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 18.082 tamponi molecolari, per un totale di 3.310.327. A questi si aggiungono anche 16.928 tamponi rapidi e 876 test sierologici.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.339 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 202.311.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 36.725 (+224 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 34.486 (+193), il 94% del totale dei casi attivi.

Bonaccini 'segue' Salvini: "Ristoranti aperti la sera? Idea ragionevole"

I vaccini

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su (dal 1^ marzo prenotazioni aperte anche per quelle dagli 80 agli 84 anni).

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 339.381 dosi; sul totale, 130.954 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

A Bologna sono 46.687 le prime vaccinazioni e 30.480 le seconde vaccinazioni fatte in totale. Sono 1188 le vaccinazioni eseguite oggi, 23 febbraio, alle persone nate nel 1936 e anni precedenti. Cinque i punti vaccinali in città (Fiera, Casa della Salute Navile, Poliambulatorio Roncati/Saragozza, Ospedale Bellaria, Poliambulatorio Reno) ai quali se ne sono affiancati 6 in provincia: a Budrio presso il centro sociale “La Magnolia”, a Castel Maggiore presso la sala “Pier Paolo Pasolini”, a Loiano, all’interno dell’Ospedale, nell’area dedicata alla Casa della Salute, a San Lazzaro di Savena presso le “Officine San Lab”, a San Giovanni in Persiceto presso l’Ospedale, a Zola Predosa presso la Casa della Salute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

Attualità

8 Marzo: 5 donne "speciali" che hanno fatto la storia di Bologna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento