menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: contagi +2542, nuovi malati oltre quota 1400

Tutti i dati sono in rialzo, dalla percentuale di positivi a ricoveri e terapie intensive. Bonaccini. "Pronti a chiudere anche altrove"

Tutti gli indicatori al rialzo. E' il primo bollettino nel giorno della fascia arancione e, sebbene i dati si riferiscono alle 24 ore precedenti, tutto sembra già scritto. L'epidemia è nua nuova fase espansiva e le parole di Bonaccini sulle possibili nuove chiusure, non fanno che confermare il quadro.

Intanto a ieri terzo giorno di contagi sopra quota duemila: precisamente 2.542 in più rispetto a ieri, su un totale di 32.129 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,9%, anche questo in crescita, sebbene doveroso tenere conto del numero di tamponi fatti.

Vaccini COVID, 10 mila dosi ai Medici di famiglia: "Campagna per operatori scuola a regime"

Fronte capovolto: crescono (e di molto) i malati attuali

Quello che però balza più agli occhi è il numero dei malati effettivi (differenza tra guariti e nuovi casi),+1.463 rispetto a ieri. Solo un paio di settimane fa gli stessi numeri erano al negativo, ora invece sono tornati anche loro sopra quota mille, e non di poco, segno questo che sulla macchina sanitaria oggi gravano sempre più ammalati da gestire. Vero, moltissimi sono asintomatici, ma tenuto conto che qualcuno -la statistica parla- arriverà anche a essere intubato e che una parte rilevante di questi asintomatici se non confinati (il tracciamento è sempre più difficile con queste cifre) sono a loro volta veicolo di contagio, si fa presto a capire il perché di chiusure improvvise come quelle dell'altro giorno su Bologna.

Vaccini, arrivano i primi effetti: "In 2 mesi -86% di contagi tra personale sanitario e -66% nelle Cra"

I contagi e i morti a Bologna e nelle altre province

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 541 nuovi casi, seguita da Modena con 497; poi Ravenna (303), Reggio Emilia (247), Rimini (238). Seguono Cesena (164), Parma (151), Ferrara (125), Piacenza (110). Infine Forlì (84) e Imola (82).

Purtroppo, si registrano 32 nuovi decessi: 2 a Piacenza (2 donne, di 77 e 96 anni); 5 nella provincia di Parma (una donna di 77 anni e 4 uomini, due di 77 e altri due rispettivamente di 68 e 81 anni); 6 nel modenese (tutte donne, di 76, 89, 91, 92, 94 e 95 anni); 10 in provincia di Bologna (5 donne – rispettivamente di 68, 77, 80, 90 e 95 anni – e 5 uomini, di 48, 69, 72, 82 e 85 anni); 1 nell’imolese(un uomo di 59 anni); 4 in provincia di Ravenna (2 donne, di 80 e 82 anni, e due uomini di 78 e 96 anni); 2 in provincia di Forlì-Cesena (2 donne, di 74 e 84anni); due in provincia di Rimini (una donna di 91 anni e un uomo di 90). Nessun decesso nelle provincie di Reggio Emilia e Ferrara. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.521.

Primo giorno in arancione scuro: ieri ultima uscita, parchi affollati

La situazione negli ospedali (e fuori)

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 214 (+3 rispetto a ieri), 2.178 quelli negli altri reparti Covid (+87).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 8 a Piacenza (-2), 13 a Parma (invariato), 16 a Reggio Emilia (-2), 46 a Modena (+2), 56 a Bologna (+4), 19 a Imola (+1), 22 a Ferrara (invariato), 6 a Ravenna (numero inviato rispetto a ieri), 3 a Forlì (invariato), 8 a Cesena (invariato) e 17 a Rimini (invariato).

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.022 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 537 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 799 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,8 anni.

Sui 1.037 asintomatici, 476 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 87 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 42 con gli screening sierologici, 15 tramite i test pre-ricovero. Per 403 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 12.689 tamponi molecolari, per un totale di 3.389.589. A questi si aggiungono anche 745 test sierologici e 19.440 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.047 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 206.815.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 40.671 (+1.463 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 38.279 (+1.373), il 94% del totale dei casi attivi.

Bologna da oggi in arancione scuro, bolognesi divisi sulle nuove restrizioni | VIDEO

I vaccini: partono gli over 80

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su (dal 1^ marzo prenotazioni aperte anche per quelle dagli 80 agli 84 anni).

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 376.560 dosi; sul totale, 135.062 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

i contagi nei comuni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento