Coronavirus, fase due senza licenziamenti: la proposta della Cgil Emilia-Romagna

Il segretarui Giove immagina anche l'istituzione di gruppi interforze a livello provinciale per dare supporto operativo all'attività dell'autorità deputata ai controlli

Luigi Giove, segretario della Cgil dell'Emilia-Romagna

Fase 2, ma senza licenziamenti. E' la richiesta della Cgil dell'Emilia-Romagna che invoca anche un potere 'diffuso' di ispezione e controllo sulle aziende che ripartiranno. Luigi Giove, segretario della Cgil dell'Emilia-Romagna, pianta alcuni paletti per la fase 2, quella che considera solo "di transizione" verso la vera ripresa produttiva e che "implica necessariamente la presenza di strumenti generali di accompagnamento".

Cita dunque la formazione per dare "profonda conoscenza e consapevolezza di come affrontare il lavoro in una condizione di convivenza con il virus"; non dimentica gli ammortizzatori sociali, "indispensabili a riadattare i modelli organizzativi di impresa". Ma esige anche "il blocco dei licenziamenti", per "evitare un riposizionamento verso il basso dei livelli occupazionali che produrrebbe tassi di disoccupazione e livelli di scopertura insostenibili su piano sociale".

Di tutto questo e altro (come la riconversione delle aziende dell'Emilia-Romagna per la produzione di mascherine e altri dispositivi di protezione anti-Covid), "è arrivato il momento (saremmo già in ritardo a dire il vero)" di parlare al tavolo del patto per il lavoro che, per Giove, deve avere un ruolo "di regia e indirizzo generale".

E va affiancato da tavoli provinciali per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro che riuniscano Enti locali, sindacati, associazioni di imprese, Ausl, ispettorato del lavoro, Inail. Da questi tavoli dovranno uscire linee guida su salute e sicurezza da concretizzare con accordi azienda per azienda.

Una volta fissate le regole per ripartire, il tutto per il segretario della Cgil dell'Emilia-Romagna va accompagnato con "un adeguato sistema di controlli efficaci" incardinato su "una responsabilità unica", ma dando a ogni componente del tavolo "la possibilità di effettuare segnalazioni, di irregolarità o non conformità", garantire per ogni segnalazione una "risposta motivata qualunque sia l'esito della stessa".

Giove immagina anche "l'istituzione di gruppi interforze a livello provinciale che siano di supporto operativo all'attività dell'autorità deputata ai controlli. Credo infatti che sia più utile, per contrastare la diffusione del virus, verificare cosa accade nei luoghi di lavoro piuttosto che impiegare le forze dell'ordine in posti di blocco e nella compilazione di autocertificazioni". (Dire)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 14 aprile: + 312 casi, salgono le guarigioni, giù i ricoveri 

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 14 aprile: nessun nuovo contagio a Imola

La speranza viene dall'eparina: via al test in Emilia-Romagna

Coronavirus, ordinanza di Bonaccini: lockdown prorogato al 3 maggio, librerie non riaprono a Medicina

Coronavirus, i chirurghi del Policlinico: "Noi medici di forza ne abbiamo finché vogliamo" | VIDEO

Coronavirus, la benedizione di Zuppi a San Luca: "Che questo segno di speranza arrivi a tutti" | VIDEO

Coronavirus, a Bologna 100mila mascherine: la consegna da martedì 14 aprile in farmacia

Coronavirus, la via crucis di Zuppi al Sant'Orsola: "Le stazioni sono scritte da sanitari e pazienti"

Coronavirus, Venturi: "A Pasqua e Pasquetta stiamo a casa, c'è da soffrire ancora un po'" | VIDEO

Le misure dalla Regione a sostegno di famiglie, imprese, studenti e lavoratori. Investimenti per 320 mln

Mascherine gratis ai cittadini, c'è chi parte con la consegna porta a porta

Coronavirus, 320 milioni per l'emergenza: "Bonus di 1000 euro a tutti i sanitari"

Coronavirus, dalla Regione bando per medici e infermieri all'estero

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento