rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Coronavirus, Merola: "Ragazzino italo-cinese aggredito, solidarietà alla famiglia"

Il sindaco ha dichiarato di avere informato il questore Bernabei dell'accaduto

Un ragazzino di 11 anni nato in Italia di origine cinese sarebbe stato aggredito da alcuni altri ragazzi. Lo riporta il sindaco Virginio Merola, spiegando di avere informato il questore Gianfranco Bernabei dell'accaduto.

"Qui non c'entra il coronavirus -ha postillato Merola nel condannare l'accaduto- c'entra la civiltà. Episodi simili si stanno purtroppo ripetendo a Bologna come altrove e si aggiungono ad altri, di questi giorni, sempre a sfondo razzista". Pertanto, chiosa il primo cittadino "sono pronto, se lo vorrà, a incontrare la famiglia di questo bambino. Così come ho intenzione di andare dove sarà opportuno, a cominciare dalle scuole, per dialogare su un problema così insidioso e cruciale con i ragazzi e i loro genitori".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Merola: "Ragazzino italo-cinese aggredito, solidarietà alla famiglia"

BolognaToday è in caricamento