Coronavirus, spesa e farmaci a domicilio: 350 le persone aiutate in 10 giorni

Da oggi Auser ha a disposizione per i volontari anche quattro mezzi Doblò, mentre il Comune ha ricevuto 7.000 mascherine e prodotti disinfettanti dall’Associazione bar cinesi in italia

Spesa a domicilio per i più fragili, sono 350 le persone che hanno usufruito del servizio nei primi dieci giorni di attività del servizio avviato il 23 marzo scorso dal Comune di Bologna in seguito al protocollo sottoscritto con l’associazionismo e il volontariato bolognese e Coop Alleanza 3.0. Il servizio di consegna a domicilio della spesa e dei parafarmaci è partito dalle fasce più deboli che non hanno la possibilità di uscire neanche per necessità, essendo particolarmente a rischio.

Il servizio è partito dagli anziani over 75 seguiti dal Piano MAIS (Monitoraggio Anziani in Solitudine) e che dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono contattati regolarmente da Comune e Ausl. Il Comune individua i beneficiari del servizio di spesa a domicilio e fornisce progressivamente ai volontari, coordinati da Auser, i dispositivi di sicurezza per effettuare la consegna. I volontari si recano nei punti vendita individuati da Coop Alleanza 3.0 per fare la spesa che poi viene consegnata ai beneficiari. Il protocollo “L’Unione fa la spesa” è stato firmato dal Comune insieme a Coop Alleanza 3.0 e al mondo dell’associazionismo e del volontariato bolognese rappresentato da Auser, Forum Terzo Settore e Centro Servizi di Volontariato Volabo (Csv).

Coronavirus, dagli aiuti alimentari al supporto psicologico: numeri utili e iniziative in provincia di Bologna

Da oggi Auser ha a disposizione per i volontari anche quattro mezzi Doblò consegnati al Comune dalla società PMG Italia.

Il Comune ha ricevuto infine, sempre oggi, 7.000 mascherine chirurgiche e prodotti disinfettanti recapitati a Palazzo d’Accursio dall’Associazione bar cinesi in italia: mascherine e prodotti saranno destinati prioritariamente alle Case residenza per anziani (CRA).

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 3 aprile: + 599 contagi e 91 morti

Malati di tumore, il Covid non ferma Ant: "Aumento di richieste, noi alleggeriamo la sanità pubblica" 

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 1° aprile: 713 nuovi contagi, altri 88 morti

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 1° aprile: i dati comune per comune

Coronavirus, ecco i buoni spesa del Comune: da 150 e 600 euro, si richiedono dal 2 aprile

Coronavirus, nel reparto di terapia intensiva del Sant'Orsola: "L'emergenza continua" | VIDEO

Coronavirus, bimbo nato da mamma positiva. Intervista al neonatologo Fabrizio Sandri

Coronavirus, studio all'Alma mater: "La luce in fondo al tunnel forse dopo Pasqua"

VIDEO | Cure casa per casa: "Il piano funziona, se avete febbre aspettateci" 

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento