Cronaca

Coronavirus, telecamere a infrarossi all'Aeroporto Marconi

"Tutti vengono verificati, anche in arrivo dai voli locali"

Telecamere a infrarossi per verificare la salute dei pazienti in arrivo, cosa che finora viene fatta con termometri laser. Ad annunciarlo è  il presidente dell'aeroporto Marconi Enrico Postacchini, questa mattina in commissione Sanità in Comune.

"Le abbiamo già ordinate, su richiesta di Enac e Protezione civile- spiega Postacchini- arriveranno a breve". Al momento, sottolinea il presidente, "abbiamo 12 volontari di Protezione civile che verificano lo stato di salute dei passeggeri. Tutti vengono verificati, anche in arrivo dai voli locali. A Bologna siamo facilitati, perchè c'è un unico passaggio per gli arrivi e non siamo un hub, quindi non abbiamo voli diretti".

Coronavirus: al Marconi info in tre lingue per i passeggeri in arrivo dalle aree a rischio

Dunque, afferma Postacchini, "l'attenzione è alta ma anche le preoccupazioni su possibili ritardi non si sono verificati. I passeggeri accettano di buon grado i controlli, il clima è buono e la situazione è fluida. Per le partenze nulla è cambiato". (dire)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, telecamere a infrarossi all'Aeroporto Marconi

BolognaToday è in caricamento