menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, un anno di pandemia: i momenti più salienti, tra contagi, crisi e lockdown | VIDEO-FOTO

A oltre un anno dall'inizio dell'emergenza sanitaria, siamo nel pieno di una nuova ondata

Negli ultimi giorni di gennaio del 2020, il Ministero della Salute faceva circolare la nota informativa sul Coronavirus che nella città cinese di Wuhan aveva fatto già diversi morti. Dopo qualche giorno, Governo e Regione Emilia-Romagna, invitavano alla cautela, scongiurando gli allarmismi. Intanto, iniziavano le cancellazioni dei viaggi e i primi casi di positività che portarono, il 22 febbraio, alla nascita dell'unità di crisi in Emilia-Romagna. 

Le tappe più salienti, tra pandemia e lockdown

- tra il 23 e il 29 febbraio vengono sospesi le lezioni a scuola e all'università e gli eventi. Viene istituito il numero verde regionale. Si parla di "focolaio lombardo", supermercati e negozi alimentari vengono letteralmente presi d'assalto.

Anche la Curia vieta "il segno della pace" durante le messe, l'uso dell'acqua santa e sospende processioni e precetti. Anche all'interno delle moschee stop alle preghiere. Eventi sportivi a porte chiuse. Vengono annullate anche le fermate dei treni a Codogno e Casalpusterlengo. Il 28 febbraio in regione si contano 145 contagiati.  

Marzo 2020

- tra il 1° e il 4 marzo, risulta positivo anche l'assessore regionale alla salute Raffaele Donini. Cominciano le prime sanzioni per chi viola le regole anti-assembramento e si profila l'ipotesi smart-working. Il 4 marzo, Governo emana il decreto per il contenimento dei contagi. Chiudono centri anziani e circoli. Scarseggiano mascherine e disinfettanti. 

Diverse aziende si riconvertono alla produzione di DPI - Dispostivi di di Protezione Individuale - e di respiratori. 

- il 7 marzo in Emilia-Romagna i casi sono 1.010 con 48 morti. L'8 marzo il Governo firma il decreto che istituisce le "zone rosse", si vieta l'ingresso e l'uscita dalla Lombardia e da Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Alessandria, Verbano Cusio Ossola, Novara e Vercelli. Nonché all’interno dei medesimi territori. Nelle zone interessate dal nuovo Dpcm, ai cittadini anche con qualche linea di febbre - sopra i 37 gradi - sono invitati a nel proprio domicilio e limitare al massimo i contatti.

- Il 9 marzo nuove misure restrittive a Bologna. Bar e i ristoranti anticipano la chiusura alle ore 18. Stop anche agli assembramenti negli spazi pubblici, ai mercati periodici e agli artisti di strada. Sono anche i giorni delle rivolte nelle carceri. 

- Il 10 marzo tutta l'Italia diventa "zona protetta". Con un decreto, firmato la sera del 9 marzo, il governo estende a tutta Italia le misure restrittive per contenere il contagio. Si esce solo con una motivazione valida e muniti di autocertificazione. Chiudono biblioteche e sale studio. Corse bus e treni ridotte. Tra l'11 e il 21 marzo, stop ai voli da e per l'Italia.

- Il contagio da coronavirus passa allo status di "pandemia". A Bologna chiudono parchi, cimiteri e giardini. Scattano i controlli delle forze dell'ordine sugli spostamenti. Il Bellaria diventa primo ospedale covid. 

- Al 13 marzo, in Emilia-Romagna si contano 2.263 casi di positività e 201 decessi. Dopo qualche giorno, il Comune di Medicina diventa "zona rossa". Verrà revocata il 4 aprile. 

- Il 17 marzo, appello del presidente della Regione Stefano Bonaccini: "State a casa o sarà davvero una tragedia". Il 19 marzo si contano oltre 5mila contagi. 

- A Bologna arriva l'Esercito. Si reclutano medici e infermieri e si aumentano i letti nei reparti covid e in terapia intensiva. Chiudono i supermercati la domenica. Il 22 marzo arriva il decreto che vieta lo spostamento tra comuni. I contagi nella regione salgono a 7.500. E' allarme contagi e decessi nelle case di riposo. 

- 24 marzo: i camion militari trasportano le bare al crematorio di Borgo Panigale. Il 26, i feretri da Piacenza arrivano a Molinella. Il 27 la città di Bologna è a lutto.  

A Bologna vengono montate tensostrutture per ospitare i senzatetto. Inizia la sperimentazione del test drive through, il tampone rapido effettuato senza scendere dall'auto. Parte lo screening ai sanitari. 

- Il 31 marzo si contano 14.074 casi positivi e 1.644 morti in Emilia-Romagna. Le limitazioni vengono prorogate fino al 13 aprile. 

Medicina zona rossa: "Vietato entrare e uscire" | VIDEO

Musica dai balconi: il flashmob nei video dei lettori | VIDEO

Aprile

- il 2 aprile muore per covid in primo detenuto al carcere della Dozza

- il 4 aprile, un'ordinanza revoca la zona rossa e a Bologna riaprono i mercati rionali e arriva il decreto scuola: tutti ammessi alla maturità

- Sono quasi 55mila i lavoratori emiliano-romagnoli in cassa integrazione

- Le misure non vengono allentate nelle festività pasquali. Messa in streaming e campane a festa. Controlli massicci anche con l'uso di elicotteri. 

- In Emilia-Romagna vengono messe a disposizione "strutture covid" per contenere i contagi domestici

- Curva dei contagi in discesa. Intanto si comincia a parlare di piccole riaperture, si va verso la cosiddetta "fase". 

- Il 23 alcune attività come la cura degli orti, il taglio della legna per autoconsumo e la vendita di prodotti florovivaistici (semi, piante, fiori) possono riaprire. Consentiti anche i mercati di prodotto alimentari. 

- Riaprono anche i parchi e i giardini

- in Emilia Romagna al 30 aprile si contano 25.436 i casi di positività dall'inizio della pandemia

Il Coronavirus visto dai bambini: "Ci hai scocciato, te ne puoi pure andare" | VIDEO

Ristoratori "esasperati" in protesta: chiavi al sindaco e insegne accese|VIDEO

Maggio

- 4 maggio aperti i parchi, dal 18 maggio il commercio a dettaglio, dal 1 giugno i servizi alla persona, scuole a settembre. 

In Emilia-Romagna l'ordinanza regionaòe che rende obbligatorie le mascherine nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro. Possibilità di raggiungere le seconde case per le attività di manutenzione, ma anche di praticare l’allenamento e l’attività motoria e sportiva all’aperto, solo in forma individuale. Riapertura di parchi e giardini (ma non le spiagge), biblioteche (per la sola attività di prestito, non di consultazione) e cimiteri.

- Parte la fase 2: riprendono gli spostamenti con un nuovo modello di autocertificazione. Riaprono cantieri, commercio al dettaglio di prodotti alimentari, ottici, ferramente, computer, negozi di articoli igienico-sanitari, di prodotti per animali domestici, lavanderie ... Più corse per treni e bus. 

- Discesa della Madonna di San Luca in città: trasportata su un mezzo dei Vigili del Fuoco e nessuna processione. Prima di tornare sul colle, l'icona visita alcuni luoghi della città segnati dalla lotta al covid

- 18 maggio: riaprono i negozi al dettaglio e quelli nei centri commerciali oltre a riprendere il commercio ambulante, sia singolarmente che in mercati, fiere, mercatini degli hobbisti.

- 23 maggio: riaprono gli stabilimenti balneari 

- La curva dei contagi decresce: il bollettino del 31 maggio in Emilia-Romagna segna +31 casi e 7 morti. 

La Madonna di San Luca, piazza Maggiore blindata e senza processione | VIDEO

Coronavirus, "Voi come noi": gli Stadio suonano con i medici del Sant'Orsola | VIDEO

Giugno

- parte la fase 3: dal 3 giugno addio all'autocertificazione. I viaggi da e per i Paesi extra Ue ed extra Schengen, eccetto quelli già possibili per lavoro, urgenza o motivi di salute, riprendono il 16 giugno.

Le messe, i funerali, le visite ai musei e ai luoghi di cultura, le attività degli stabilimenti balneari e delle strutture ricettive, le attività di bar, ristoranti, barbieri, parrucchieri riprendono con limitazioni di distanziamento derivanti dai protocolli di sicurezza. Sì agli spettacoli all'aperto e ai centri benessere. Rimangono chiuse le discoteche. 

- Focolai in diverse logistiche della provincia di Bologna

- Più treni e voli aerei.

Il 30 giugno si registrano 28.492 casi di positività dall'inizio della pandemia, i decessi sono arrivati a quota 4.260.

I primi turisti sulla Torre degli Asinelli, Lepore: "Bolognesi, visitate la nostra città" | VIDEO

Maturità con mascherina e plexiglass: "Non c'è stata la notte prima degli esami" VIDEO

Luglio e agosto

Tra nuovi Dpcm, riaperture e richiami alla responsabilità, arriva l'estate. Il Governo Conte proroga lo stato di emergenza e la curva dei nuovi positivi è bassa. Diversi contagiati al ritorno dalle vacanze. Anche Sinisa Mihajlovich annuncia di essere positivo al covid. 

In Emilia-Romagna, al 31 luglio i casi di positività dall'inizio della pandemia sono quasi 30mila, i deceduti 4.289. Al 31 agosto i casi di positività dall'inizio della pandemia sono quasi 32mila, i deceduti 4.463. 

Direttore Microbiologia Sant'Orsola avverte: "Virus muta, autunno incerto"

Torna il Cinema sotto le stelle: mascherine e meno posti ma stessa magia | VIDEO

"Grazie a medici e infermieri": la cena solidale in piazza Maggiore | VIDEO

Settembre

Riapertura delle scuole, vengono potenziati i trasporti pubblici.e curva dei contagi in leggera risalita. 

Primi positivi nelle scuole e classi in quarantena. Contagi in risalita. 

Scuola, prima settimana: in Emilia-Romagna 2mila tamponi e 57 positivi

Tra i banchi della mega scuola in Fiera, prima in Italia | VIDEO

Ottobre

Il Governo Conto proroga lo stato di emergenza fino a fine anno. 

A Bologna vengono chiuse Piazza Verdi e Piazza Aldrovandi per assembramenti. 

- Il 19 ottobre i contagi nella regione sono +552. 

- 23 ottobre l'assessore comunale alla salute lancia l'allarme: "Contagi raddoppiati in tre settimane". Il sindaco sigla una nuova ordinanza sui parchi: dalle ore 22 alle ore 6 di cinque parchi cittadini a partire dal 26 ottobre

- il 24 ottobre i contagi nella ragione sono oltre mille. Il 31 oltre 2mila. 

- 30 ottobre: protesta dei lavoratori dello spettacolo in piazza Roosvelt, sotto il palazzo della Prefettura. 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus in Emilia-Romagna sono stati registrati 35.311 casi di positività, al 31 ottobre. 

VIDEO| Protesta lavoratori dello spettacolo: "Chiusura è un'offesa al paese, la cultura esplode nei momenti bui"

Al via sierologici gratis in farmacia per alunni e famiglie | VIDEO

Novembre

Governo e ministero della salute "inaugurano" le fasce di colore per le regioni: bianca, gialla, arancione e rossa, a seconda dei contagi, in risalita. 

- 2 novembre: il presidente della Regione Stefano Bonaccini annuncia la sua positività al covid

- 12 novembre, il sindaco di Bologna Virginio Merola vieta l’utilizzo delle piazze e delle strade del centro storico per ogni tipo di manifestazione, iniziativa ed evento. Riparte il mercato della Piazzola. 

- il 30 novembre i contagi nella regione sono 2.041. I casi totali dall'inizio della pandemia 123mila

Stop eventi in centro: Merola vieta l’utilizzo di piazze e strade

VIDEO | Dentro la centrale operativa del 118: "60 interventi Covid al giorno, ma ora va meglio"

Dicembre

Annullati tutti gli eventi natalizi. Il periodo natalizio è rosso. 

Il Cardinale Matteo Zuppi positivo al covid. 

- il 27 dicembre è il V-Day: l'apertura simbolica della campagna vaccini. Si parte com gli operatori sanitari, poi toccherà alle case di riposo, agli anziani (anche a domicilio) e al personale scolastico. Allestito l'hub in Fiera. Sul sito della Regione i dati in tempo reale. 

Bonaccini: "Entro l'estate vaccinati tutti i cittadini con più di 16 anni". Il piano Ausl: 57 postazioni in tutto il territorio metropolitano

- Il 30 dicembre i contagi nella regione sono 1.427

- Al 31 dicembre, i casi totali nella regione dall'inizio della pandemia sono 171mila. 

Vaccino in arrivo, le immagini del trasporto speciale - VIDEO

In viaggio con le Unità speciali Covid in Appennino: "Qui si vive un isolamento nell'isolamento"| VIDEO

Bologna nell’anno del Covid. Le immagini di questo 2020 che resteranno nella storia (e nei nostri cuori) | VIDEO

Gennaio 2021

Crisi e caduta del governo Conte. 

Il direttore Ausl Bologna: "Si prevede un mese molto complicato".  L'Università di Bologna annuncia lezioni in presenza al 50% da febbraio 2021.

Economia al collasso. Preoccupano lo stop al blocco dei licenziamenti e alla Cassa Integrazione, con una ipotesi di proroga per le imprese colpite dalla pandemia. Il 2021 si apre con uno scenario non diverso da quello all'anno appena trascorso.  

- 7 gennaio: 397 casi a Bologna, oltre 2mila in regione

- 9 gennaio: L'Emilia-Romagna di nuovo zona arancione

- 13 gennaio: scuole superiori chiuse, proteste davanti ai licei

Firmato il Patto metropolitano per il lavoro e lo sviluppo sostenibile sottoscritto da 52 soggetti, con il coordinamento della Città metropolitana: "Contributo alla ripresa e allo sviluppo sostenibile dei territori"

- 14 gennaio: nuovo decreto che vieta lo spostamento tra regioni fino al 15 febbraio 

- 15 gennaio: dall’11 al 15 gennaio torna la divisione per fasce di colore. Per il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse

Direttore Ausl Bologna: "Personale sanitario in crisi, sarà ridotta l'attività ordinaria"

- 25 gennaio: studenti delle superiori in classe 

- 26 gennaio: Conte sale al Colle e si dimette, Bonaccini: "Governo solido che porti l'Italia fuori dalla pandemia". 

Università in presenza al 50% per il secondo semestre. 

- il 31 gennaio i casi di positività nella regione dall'inizio della pandemia sono 218.651. i morti 9.476

Vaccino russo 'Sputnik V' prodotto su macchine della Marchesini a San Pietroburgo

La protesta della scuola, fiaccole sotto le torri della Regione: "Basta Dad" | VIDEO

Febbraio 2021

- 1 febbraio: l'Emilia-Romagna in zona gialla. Riaprono anche i musei e la torre degli Asinelli. 

Aeroporto, inizio d'anno ancora critico: - 89% di passeggeri, bene il cargo. A Bologna i settori più colpiti turismo, ristorazione e trasporti. 

Pubblicato il censimento 2020: la popolazione di Bologna nell'anno della pandemia, picco di decessi e matrimoni ai minimi storici

In Emilia-Romagna tampone e sierologico per tutti: in farmacia, senza ricetta, al costo di 15 euro. Viene identificata variante inglese, sei positivi arrivati all'aeroporto Marconi.

- 2 febbraio: numero di contagi più basso dalla prima settimana di ottobre

Ristoranti, e non solo, aperti per protesta. Scattano sanzioni. Il presidente dei ristoratori Vottero: "Si prepara una bomba sociale, meglio lockdown per 2 settimane"

- 3 febbraio: decisione sulle transenne in piazza Scaravilli e alimentari chiusi alle 18

- Risalgono i contagi, al Sant'Orsola morta una ragazzina di 12 anni

- 11 febbraio: i morti dall'inizio della pandemia in Emilia-Romagna superano la quota di 10mila

- 12 febbraio, nuovo governo con Mario Draghi premier: nella lista dei ministri l'ex assessore Patrizio Bianchi all'Istruzione

- 14 febbraio: conferma dal Sant'Orsola sui 14 tamponi in esame: si tratta della variante inglese

- Gli impianti sciistici non riaprono il 15 febbraio: decisione last minute

- DG Ausl Bologna: "Più contagi e ricoveri, preoccupa la variante" 

- 19 febbraio: l'Emilia-Romagna torna in zona arancione

- 22 febbraio: "Facciamo luce sul teatro!": teatri illuminati 

- 24 febbraio: DG Ausl Bologna: "Oggi su 217 persone che escono dall'ospedale ne entrano 580"

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il primo decreto legge del governo Draghi, entrato in vigore dalla mezzanotte del 24 febbraio. Il testo detta i parametri per le zone bianche, gialle, arancioni e rosse.  

- 25 febbraio: comuni dell'Imolese in arancione scuro. Dal 26 a Bologna sospese le attività negli impianti sportivi anche all’aperto

- 27 febbraio: Bologna e provincia da domenica passano in zona arancione scuro. Scuole chiuse dal 1° marzo

- il 28 febbraio in Emilia-Romagna si sono registrati 260.602 casi di positività, dall'inizio della pandemia, 2.610 in più nella regione, 571 casi a Bologna. Sono state somministrate complessivamente 385.603 dosi; sul totale, 136.961 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Presidente maestri di sci: "E' il quarto rinvio, stanno ammazzando la montagna"

Bologna in arancione scuro, bolognesi divisi sulle nuove restrizioni | VIDEO

Vaccini al via anche a San Lazzaro. Nerina, 99 anni: "Vedrò finalmente mio nipote" | VIDEO

Marzo 2021

Dopo l'imolese anche la città metropolitana di Bologna diventa zona rossa il 4 marzo. Scuole, nidi e materne chiusi. 

Ricoveri in aumento, gli ospedali privati in aiuto della sanità pubblica. 

Week-end in zona rossa, le immagini di Bologna semi deserta | VIDEO

Zona rossa, chiudono nidi e materne. Nonni, tate e molta pazienza. Il piano dei genitori | VIDEO INTERVISTE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento