Coronavirus, Venturi: "Tracciare, testare e trattare: così sarà la fase 2"

"Vorrei ricordare a tutti che il covid non è una serie tv, non si risolve in sei o otto puntate"

"Tracciare, testare e trattare" i malati di covid-19. E' la sintesi del protocollo che verrà seguito dalla Regione Emilia-Romagna durante la fase 2, overo il graduale ritorno alla "normalità".

Una "cosa giustissima", ha sottolineato il commissario per l'emergenza coronavirus Sergio Venturi, durante la diretta di oggi 16 aprile per il consueto aggiornamento dei dati sull'epidemia. 

"Tracciare- spiega il commissario- vuol dire essere in grado, e dovremo farlo sicuramente nella fase 2 quando ci accorgeremo che un paziente è positivo, di andare immediatamente a trovare tutti i positivi tra i suoi contatti, vicino a dove vive o dove si è infettato. Testare vuole dire fare necessariamente il tampone a tutti quelli che abbiamo trovato e tracciato per capire quanti si sono infettati e metterli immediatamente sotto controllo, in quarantena".

Venturi: "Più tamponi possibili. Impedire che il virus trascorra settimane nelle case"

Questo, sottolinea Venturi, "ci sarà consentito perche' non ci sarà un'ondata vera e propria, ma una infezione endemica, che ogni tanto dà nuovi positivi e noi dovremo essere capaci di essere molto aggressivi col virus e fare tanti tamponi. Su questo ci stiamo davvero attrezzando e preparando". Infine, trattare. Significa "fare venire il paziente negli ambulatori Covid o andarlo a trovare nella sua casa per dargli un trattamento che consenta di mantenere la malattia in uno stadio non grave", spiega l'ex assessore regionale alla Sanità.

Intanto lo studio sull'eparina contro il covid-19 sarà presto "esteso a tutte le province dell'Emilia-Romagna". Ha annunciato Ventui. E a breve gli ospedali della regione parteciperanno anche ad studi in partenza, per capire se il coronavirus causa 'solo' la polmonite o se genera anche altri tipi di infiammazioni. Una ricerca che potrebbe determinare anche una modifica nella terapia contro il virus: "Verrà esteso a tutte le province della regione, per reclutare pazienti con covid per capire se questo farmaco, insieme ad altri, può essere utile per prevenire l'aggravamento della malattia". Oltre a questo, a breve "partiranno altri studi- continua il commissario- a cui parteciperemo anche come ospedali dell'Emilia-Romagna, tesi a identificare la questione che riguarda l'infiammazione dovuta a questa infezione, che può essere una polmonite interstiziale oppure un'infiammazione dei capillari". Questo potrebbe orientare gli esperti "verso una terapia invece di un'altra- sottolinea Venturi- si è capito studiando e facendo le autopsie. L'analisi dei tessuti porta a fare considerazioni differenti da prima". Del resto, afferma il commissario, "in queste otto settimane abbiamo capito molto di più. Ma nella storia di una malattia, otto settimane sono un soffio. Vorrei pero' ricordare a tutti che il covid non è una serie tv, che si deve risolvere in sei o otto puntate- ammonisce Venturi- si risolve con lo studio, ci vuole un po' di tempo. Quello che si sta facendo non è mai avvenuto prima e si sta facendo in fretta, ma non è detto che i progressi si facciano in giornata. Serve più tempo", conclude il commissario. (dire) 

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 16 aprile: così la curva dei contagi dal 24 febbraio a oggi

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 16 aprile: i dati comune per comune 

Coronavirus e fase due, Tavolo sulla sicurezza e primi controlli su cinque categorie produttive

Senzatetto e Covid-19: "Noi clochard saremo i primi a essere falciati"

Covid e fase 2, l'assessore al bilancio traccia possibili scenari: "Bisognerà ripensare tutto. Chi diventerà protagonista lo vediamo già adesso"

Coronavirus, in Appennino pazienti che escono dalla fase acuta. Il sindaco: "Garanzie per il lavoratori"

Covid-19: gli studi autorizzati dall'Aifa per la sperimentazione di farmaci per il trattamento dell’infezione

Coronavirus, mascherine agli anziani: dalla prossima settimana in buchetta

La speranza viene dall'eparina: via al test in Emilia-Romagna

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento