Morta nella casa di riposo: la procura apre inchiesta per omicidio colposo

Dall'inizio di febbraio nella struttura, di Sasso Marconi, sono morte 30 persone su 98, 18 erano positive o con sintomi assimilabili al covid

IMMAGINE DI REPERTORIO

Dopo la morte di una signora di 87 anni, avvenuta domenica scorsa nella casa di riposo Villa Teresa di Sasso Marconi, la procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo contro ignoti a seguito dell’esposto presentato dalla figlia della donna . Nella struttura vari  i decessi da inizio pandemia, tra persone risultate positive e quelle che avevano presentato i sintomi. 

Si indaga così per fare chiarezza sulle cause della morte. Delle indagini si occupano i Carabinieri del Nas, coordinati dal pm Marco Imperato, che avrebbero posto sotto sequestro la cartella clinica e la salma dell'anziana. 

La struttura, che appartiene alla Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro, ospitava 98 anziani: "Dall'inizio di febbraio sono morte 30 persone, 18 erano positive o con sintomi assimilabili al covid - ha detto a Bologna Today il sindaco di Sasso Marconi Roberto Parmeggiani - le altre 12 potrebbero essere decedute per lo stato di salute compromesso, Villa Teresa ospita infatti persone in età molto avanzata" sottolinea. 

"Sin dal'inizio - continua Parmeggiani - sono state adottate i provvedimenti di contenimento, isolando le persone positive o con sintomi e sanificati gli ambienti. Più volte l'equipe territoriale ha visitato Villa Teresa, riorganizzandola, facendo formazione, istituendo le procedure di svestizione ecc. e somministrata l'idrossiclorochina ai pazienti in grado di 'sopportarla', visto che si tratta di un trattamento pesante. Tra oggi e domani, i positivi verranno spostati in ospedale o a Villa Nobili, a Castiglione de Pepoli, per poter procedere alla sanificazione completa". 

Dall'isolamento dei positivi in 'zone rosse' ai 'Cra Covid', le misure della Regione per bloccare il contagio nelle strutture per aziani e disabili

Nelle strutture Asp città di Bologna, 113 ospiti, su un totale di 516 e 41 operatori sono risultati positivi al coronavirus. ER' il bollettino diramato a inizio settimana dalla stessa azienda pubblica, che rende noto anche lo stato di avanzamento dello screening sierologico del personale e degli anziani assistiti. Per la massima parte si tratta di casi 'leggeri' o asintomatici, per i quali è stato comunque attivato il protocollo di isolamento e terapia.  Si registra però anche l’avvenuto ricovero ospedaliero per 16 nuovi anziani ospiti di CRA.

Coronavirus, siglata ordinanza: Medicina si riallinea al resto del territorio e via a nuove misure in tutta la Regione

Coronavirus, Hera studia acque di scarico con l'Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 22 aprile: "In calo i casi positivi attivi: -160 rispetto a ieri"

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 22 aprile: altri dieci morti

Coronavirus, Ausl: "26 deceduti nella casa di riposo, 7 tamponi positivi"

Coronavirus, Emilia-Romagna a sportivi: "Ancora 10 giorni di pazienza, a maggio sport all'aperto"

Coronavirus, bar e ristoranti: "Riapertura? Sarà come un lungo agosto"

Oltre l'emergenza: il sindaco nomina esperti per "ripensare Bologna" 

Fase 2, ripartenza imprese: la proposta della Regione al Governo

Cosa ci lascerà questa quarantena? La lezione dei bambini | VIDEO

Coronavirus, ecco il piano della Regione per le residenze anziani e contagi domestici

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento