Corrente, il car sharing di Tper: da oggi 120 auto in strada

Tramite una app il cliente seleziona l'auto più vicina sulla mappa

Da oggi sono in strada le prime 120 auto di Corrente, il car sharing di Tper con mezzi completamente elettrici: "La nostra offerta di mobilità condivisa è completa e sono molto fiducioso nell’innesco di un cambiamento culturale che porterà a considerare l’auto come un servizio e a sganciarla sempre più dal possesso, in particolare per gli spostamenti urbani - scrive il sindaco Virginio Merola nella newsletter settimanale - lo confermano anche i numeri che ha fornito Tper sull’interesse suscitato da quando è stato presentato il servizio di Corrente: ancora prima che la app fosse messa a disposizione sono state duemila le persone che si sono registrate al sito.

Sono Renault Zoe. Il servizio è gestito da Omnibus, la consortile diretta e coordinata da Tper che raggruppa anche i vettori Cosepuri e Saca.

Tramite una app il cliente selezionerà l'auto più vicina sulla mappa, rispetto alla posizione o a un indirizzo di interesse. La prenotazione potrà essere effettuata anche 'On demand', ovvero sarà possibile bloccare la macchina con anticipo (non troppo).

I veicoli si troveranno su aree pubbliche o in parcheggi dedicati e alle auto di 'Corrente' sarà consentito l'accesso nelle Ztl del Comune di Bologna, a eccezione delle aree pedonali; inoltre potranno sostare gratuitamente negli stalli a pagamento e circolare lungo le corsie preferenziali. 

Le auto di Corrente si affiancano al car sharing Enjoy, partito a fine settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento